Tartare di vitello

Amata od odiata. La tartare di vitello non è certo un piatto che lascia indifferenti, ma di certo si tratta di una ricetta raffinata e saporita.

La tartare, che può essere di vitello ma che potete preparare anche con salmone, branzino, aringa e tonno, solo per citare alcune varianti, viene condita con ingredienti profumati come il limone, l’olio di oliva e la senape. Di colore rosso acceso, questi tocchettini di carne fanno fare un figurone, specie se impiattati con un po’ di cura e attenzione per il dettaglio.
La carne cruda viene “cotta” proprio dall’olio e dal limone, un po’ come avviene per il carpaccio. Si tratta a tutti gli effetti di una sorta di hamburger non cotto, invitante e fresco e pertanto molto indicato per una cena estiva con il vostro lui o la vostra lei. La ricetta passo passo è tanto semplice che ve ne innamorerete.

INGREDIENTI
Filetto di manzo: 400 g.
1 uovo
1 lione
1 ciuffo di prezzemolo
2 filetti d acciughe
Capperi: 30 g.
1 cetriolo sotto aceto
Senape: q.b.
1 cipolla
Olio extravergine di oliva: q.b.
Cognac: q.b.
Sale: q.b.
Pepe: q.b.

PREPARAZIONE TARTARE DI VITELLO

Utilizzando un coltello molto Tartare di vitelloaffilato, tritate la carne a tocchetti piccoli e conditela poi con il succo di mezzo limone, sale, pepe e due cucchiai di olio evo. Aggiungete anche 3-4 gocce di cognac. Una volta che il tutto ha preso sapore, date alla carne la forma di un hamburger.

Schiacciatela leggermente al centro, dove adagerete il tuorlo dell’uovo, scavando una piccola conca. Tagliate il limone rimasto a fettine sottili, che andrete a disporre attorno alla carne, sul piatto. Tritate molto finemente tutti i restanti ingredienti e amalgamateli tra loro, così da creare una saporita salsa che verserete sulle fette di limone. A questo punto la tartare di vitello è pronta per essere servita in tavola.

No Replies to "Tartare di vitello"

    Lascia un commento

    Aggiorna le mie impostazioni privacy