Orzotto alla trentina

Nelle giornate autunnali o in quelle primaverili di pioggia, una zuppa calda è l’idea giusta per una cena gustosa e in grado di scaldarci a dovere. Proprio come l’orzotto alla trentina, ricetta tipica della regione del nord caratterizzata da ingredienti molto genuini e tipici di quelle zone.

Conosciuto anche come orzotto trentino o con nomi simili a seconda delle zone in cui viene preparato, questo primo piatto vede la presenza di fagioli secchi e orzo perlato, ma anche di carote, cipolle, sedano, patate, verza, funghi e zucchine. Vegetali genuini e sani, cotti nel brodo e resi ancor più saporiti dalla presenza di una fettina di pancetta affumicata tagliata a tocchetti. Sostanzioso e nutriente, è perfetto sia a pranzo sia a cena.
Ottimo anche nel periodo invernale, l’orzotto può essere proposto anche come piatto vegetariano, a patto ovviamente di eliminare la pancetta dalla sua preparazione. Economico, ricco di fibre, vitamine e sostanze ottime per il nostro organismo, questo piatto tipico trentino vi farà voglia di visitare la splendida regione in cui è nato.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE
Orzo perlato: 250 g.
Fagioli secchi: 300 g.
Funghi: 250 g.
1 carota
1 patata
1 gambo di sedano
2 zucchine
1 cipolla
½ verza
Pancetta affumicata: 125 g.
Brodo vegetale: 1 l.
Parmigiano Reggiano: q.b.
Olio extravergine di oliva: q.b.
Pepe: q.b.
Sale: q.b.

PREPARAZIONE ORZOTTO ALLA TRENTINA

Mettete in ammollo fagioli Orzotto alla trentinae orzo in due pentole contenenti acqua fredda e lasciateli a riposo per una notte intera. Il giorno successivo, come prima cosa preparate il brodo vegetale, a fuoco basso, spegnendolo una volta che raggiunge il punto di ebollizione a mantenendolo poi caldo. Nel frattempo mondate e lavate il sedano e le zucchine, che vanno poi tagliate a tocchetti. Pelate la patata e la carota e tagliatele a cubetti, infine affettate sottilmente la cipolla dopo averla sbucciata. Eliminate le foglie esterne, più dure, della verza, quindi tagliatela a listarelle.

Pulite con estrema cura i funghi (qui vi spieghiamo come fare), poi tagliateli a tocchetti e ungete quindi una casseruola dai bordi alti con dell’olio. Fatevi rosolare la cipolla e la pancetta tagliata a cubetti, poi unite le verdure e fatele saltare per circa 8 minuti. Ora unite i fagioli scolati, coprite con metà del brodo caldo, aggiustate di sale e pepe e fate cuocere per 60 minuti. A questo punto unite l’orzo e fate cuocere a fiamma bassa con il coperchio per altri 50 minuti, allungando il tutto con il brodo restante. Passati circa 30 minuti, aggiungete anche i funghi. Prima di servire in tavola l’orzotto alla trentina, conditelo con un filo d’olio e una generosa spolverata di Parmigiano Reggiano grattugiato.

No Replies to "Orzotto alla trentina"

    Lascia un commento

    Aggiorna le mie impostazioni privacy