Cavolo alla tirolese

Il cavolo alla tirolese è una ricetta tipica della regione del Trentino Alto Adige e in particolare appunto dell’area del Sud Tirolo.

Parliamo di un contorno molto saporito, da servire caldo come accompagnamento a qualsiasi secondo piatto, in special modo quelli di carne di manzo o di maiale. Questo cavolo rosso stufato e cotto con l’aceto è perfetto se abbinato a della polenta e magari a della carne alla griglia, giusto per fare un esempio. La sua preparazione è di una semplicità unica, dato che basta solamente affettare il cavolo, rosolarlo in olio e burro e poi lasciarlo cuocere dopo averlo insaporito con un pizzico di sale e uno di pepe.
Un piatto molto popolare nel nord dell’Italia, anche in Veneto e Friuli si consuma regolarmente, che risulta particolarmente indicato per il periodo invernale e quello autunnale ma che potete servire in qualsiasi occasione.

INGREDIENTICavolo alla tirolese
1 cavolo rosso
2 mele
1 bicchiere di aceto
1 noce di burro
3 cucchiai di olio extravergine di oliva
Sale: q.b.
Pepe: q.b.

PREPARAZIONE CAVOLO ALLA TIROLESE

Eliminate le foglie più dure del cavolo, quindi tagliatelo a metà e poi affettatelo sottilmente. In un tegame fate sciogliere il burro e versate anche l’olio: quando questi sono caldi, unite il cavolo e lasciatelo rosolare per un paio di minuti. Irroratelo con l’aceto e aggiustate di sale e pepe, quindi lasciate cuocere con il coperchio a fiamma bassa.

Nel mentre sbucciate due mele, tagliatele a fette e aggiungetele al cavolo circa a metà cottura di quest’ultimo. A cottura ultimata, servite il cavolo alla tirolese ben caldo in accompagnamento ai secondi piatti che più vi piacciono.

No Replies to "Cavolo alla tirolese"

    Lascia un commento

    Aggiorna le mie impostazioni privacy