Anelli di totano fritti

Sono uno dei piatti più apprezzati nelle zone di mare e, almeno per esperienza personale dopo anni di lavori estivi nel settore della ristorazione, in quelle di villeggiatura. Si tratta degli anelli di totano fritti, una ricetta molto semplice da realizzare e piuttosto versatile, dato che può essere proposta come antipasto o come secondo piatto.

Gli anelli di totano fritti possono essere serviti da soli o con una salsina fresca a base di yogurt oppure in alternativa, se volete un pasto completo, accompagnati da dell’insalata mista fresca o delle patatine fritte. Altrimenti provateli con degli anelli di cipolla, per rimanere in tema! Il tutto rigorosamente accompagnato da delle fette di limone che i vostri ospiti potrebbero voler spremere sui molluschi.

INGREDIENTIAnelli di totano fritti
Totani: 750 g.
Farina di grano tenero: q.b.
Farina di grano duro: q.b.
1 limone
Olio di arachidi: q.b.
Sale: q.b.

PREPARAZIONE ANELLI DI TOTANO FRITTI

Prendete i calamari, togliete loro la pelle, la sacca contenente l’inchiostro e le interiora, dopo di che sciacquateli bene e tagliateli ad anelli. La larghezza di questi anelli deve essere circa uguale per tutti. In una ciotolina, mischiate i due tipi di farina e passateci gli anelli di totano.

Mettete a scaldare l’olio di arachidi in una padella dai bordi alti e, quando l’olio è bollente, mettete a friggere i totani. Quando gli anelli risultano ben dorati e croccanti, scolateli dall’olio e disponeteli su di un piatto foderato con carta assorbente. Aggiustate di sale e servite gli anelli di totano fritti in tavola molto caldi, accompagnando con degli spicchi di limone.

Anelli di totano fritti

No Replies to "Anelli di totano fritti"

    Lascia un commento

    Aggiorna le mie impostazioni privacy