Come conservare i funghi freschi

Quando inizia la stagione dei funghi, dalla metà di agosto fino alla metà di ottobre, migliaia di appassionati, armati di cestini, si lanciano tra i boschi e sentieri alla ricerca di questi prelibati “frutti” della natura.

Altri invece meno temerari acquistano i funghi freschi direttamente in negozio. Attenzione però: in entrambi i casi se non vengono scelti e trattati con cura, i funghi possono diventare pericolosi per la salute, quindi soprattutto prima dell’acquisto è bene sempre verificare che la cassetta o l’involucro che li contiene siano muniti di un’etichetta attestante l’avvenuto controllo micologico da parte degli ispettorati micologici delle ASL.
Una volta poi verificato che i funghi sono commestibili, sani e ben puliti, si può procedere alla loro conservazione, se non vengono consumati subito tutti. Ecco quindi alcuni consigli su come conservare i funghi freschi.

2. Conservarli sott’olio: fateli bollire per circa 20 minuti in una soluzione con 2/3 di aceto ed 1/3 di acqua (per abbattere il rischio botulino), poi scolateli e fateli asciugare prima di invasare con olio d’oliva.

No Replies to "Come conservare i funghi freschi"

    Lascia un commento

    Aggiorna le mie impostazioni privacy