Whiskey sour

Una sera d’estate, in pieno relax, dopo una cena appagante. Scenario perfetto, ancora migliore se completato da un buon cocktail come il whiskey sour.

Si tratta del drink sour più noto e popolare al mondo, nonché del più bevuto. Bastano pochissimi ingredienti per preparare questo cocktail dal sapore avvolgente e intrigante, il cui gusto deciso dal retrogusto affumicato – dovuto chiaramente al bourbon – risulta incredibilmente dissetante grazie al succo di limone. L’anima del whiskey sour è però dura e pura, non è un cocktail per tutti o da prendere alla leggera.
Dovete innanzitutto scegliere con cura il limone, che deve risultare maturo al punto giusto: né troppo acerbo né troppo avanti. Il whisky sour può, come detto, essere servito dopo cena, ma potete anche proporlo come intrigante aperitivo, se volete far colpo sui vostri amici o invitati. Vi lasciamo alla ricetta di questo gradevolissimo drink, una ricetta peraltro di una semplicità unica.

INGREDIENTIWhiskey sour
Bourbon whisky: 4,5 cl.
Succo di limone: 3,0 cl.
Ghiaccio: q.b.

PREPARAZIONE WHISKEY SOUR

Prendete lo shaker, versate al suo interno il ghiaccio e successivamente versateci anche il bourbon whiskey e il succo di limone.

Shakerate bene il tutto per qualche secondo e versate il whiskey sour in un bicchiere cobbler.

No Replies to "Whiskey sour"

    Lascia un commento

    Aggiorna le mie impostazioni privacy