Zuppa alla Valpellinese

La zuppa alla Valpellinese, chiamata anche “Seupa à la Vapelenentse”, è una ricetta tipica della valle del Gran San Bernardo.

Si tratta di un primo piatto dalle origini antiche, una ricetta di origine contadina molto diffusa già secoli or sono e tornata di recente alla ribalta. Si è affermato come uno dei piatti più tipici della cucina valdostana e il suo nome deriva dal paese di Valpelline, dove questa ricca (di sapori) zuppa è nata. La zuppa alla Valpellinese di prepara formando vari strati di pane bianco, fontina e verza, il tutto bagnato da abbondante brodo di carne e burro fuso.
Completa il sapore del piatto una spolverata di cannella. La cottura avviene in forno e dura circa 40 minuti, con il piatto che deve essere servito caldissimo, praticamente fumante. Alcune varianti vogliono la presenza della pancetta o del prosciutto, ma noi abbiamo deciso di attenerci proprio alla ricetta originale, che prevedeva pochissimi e poveri ingredienti, quelli più comuni che anche i contadini del 1600 potevano permettersi.

INGREDIENTIZuppa alla Valpellinese
1 verza
Pane bianco a fette: 500 g.
Fontina d’Aosta: 400 g.
Brodo di carne: 1,5 l.
Burro: 150 g.
Cannella in polvere: q.b.

PREPARAZIONE ZUPPA ALLA VALPELLINESE

Per prima cosa mondate la verza e lavatela sotto l’acqua fresca, quindi mettete le sue foglie a lessare nel bordo di carne e tenete tutto da parte. Eliminate la crosta della fontina e tagliate quest’ultima a fette. In una padella fate fondere il burro.

Se l’avete, prendete una teglia di terracotta e disponete alternate le fette di pane, di fontina e di verza, quindi bagnate tutto con il bordo di carne nel quale avete fatto cuocere la verza. Cospargete con il burro fuso, spolverate con abbondante cannella e infine mettete a cuocere in forno preriscaldato a 220°C per circa 35-40 minuti. Servite la zuppa alla Valpellinese quasi bollente.

No Replies to "Zuppa alla Valpellinese"

    Leave a reply

    Your email address will not be published.