Zimino

Lo zimino, detto anche “zimin”, è una ricetta tipica della Liguria, una zuppa tanto ricca quanto nutriente. A base di ceci, funghi secchi, bietole, cipolla, sedano, carota e passata di pomodoro, lo zimino si può preparare in qualsiasi periodo dell’anno, dato che per la sua preparazione potete utilizzare ceci conservati. Dato che va servito molto caldo, comunque, lo riteniamo particolarmente adatto ai mesi autunnali o per la stagione invernale, quando una zuppa bollente è esattamente quello che ci vuole.
Questo piatto tradizionale ligure ha il pregio di risultare assai economico e sostanzioso, specie se servito accompagnato da delle fette di buon pane abbrustolito. Lo zimino è l’ennesima riprova che i piatti nati dalle esigenze delle classi più povere, che dovevano sfamarsi con ciò di cui disponevano, sono ancora oggi i migliori e sono ciò che ha reso la cucina italiana così varia, genuina e invitante, anche a secoli di distanza.

INGREDIENTIZimino
Ceci: 400 g.
1 cipolla
1 carota
1 gambo di sedano
Funghi secchi: 25 g.
Bietole: 250 g.
1 cucchiaio di passata di pomodoro
Olio extravergine di oliva: q.b.
Sale: q.b.
Pepe: q.b.

PREPARAZIONE ZIMINO

Lasciate in ammollo i ceci per una notte in una terrina piena d’acqua fredda; trascorso questo tempo, metteteli in pentola con dell’acqua e fateli lessare per 2 ore. Mentre i ceci cuociono, prendete una ciotola con dell’acqua tiepida e fatevi ammorbidire i funghi, dopo di che strizzateli e tritateli, tenendo comunque da parte l’acqua nella quale sono stati in ammollo. Sbucciate la cipolla, tritatela finemente assieme al sedano e alla carota e versate tutti questi ingredienti in una pentola con dell’olio evo.

Fate soffriggere e, quando risultano dorati, unite anche la passata di pomodoro e i funghi, assieme all’acqua in cui sono restati in ammollo. Cuocete per circa 15 minuti. Sciacquate le bietole sotto l’acqua fresca corrente, quindi tagliatele in maniera grossolana e aggiungetele al sugo di funghi assieme ai ceci, facendo cuocere il tutto per altri 30 minuti. Trascorso questo tempo, lo zimino è pronto per essere portato in tavola: ricordate che va servito molto caldo.

No Replies to "Zimino"

    Leave a reply

    Your email address will not be published.