Vellutata di gamberi

La vellutata di gamberi è una ricetta molto diffusa in vari Paesi sia europei che anglosassoni, ma le origini del piatto paiono essere francesi; per realizzare questo primo piatto si utilizza la carne dei crostacei ma anche le loro teste ed i gusci, necessari per preparare il brodo. In questo brodo si andranno poi a cuocere diverse verdure tagliate a tocchetti, prima di incorporare anche panna, brandy, erbe aromatiche e tutta una serie di ingredienti che donano al piatto un sapore unico e molto gradevole.

La vellutata, delicata ma saporita al tempo stesso, viene resa ancora più invitante dall’aggiunta di gamberi interi, tenuti da parte all’inizio per venire utilizzati solamente al momento di guarnire il piatto. La vellutata di gamberi è sì semplice da preparare, ma richiede al tempo stesso un po’ di dedizione e vari passaggi ai quali prestare attenzione. Questa ricetta a base di crostacei è adatta ad ogni periodo dell’anno e può essere accompagnata da crostini di pane abbrustolito.

INGREDIENTIVellutata di gamberi
Gamberi: 700 g.
2 cipolle
1 carota
2 coste di sedano
2 cucchiai di olio extravergine di oliva
Acqua: 2 l.
Panna da montare: 150 ml.
1 cucchiaino di succo di limone
Burro: 50 g.
Farina bianca: 50 g.
3 cucchiai di Brandy
1 mazzetto di erbe aromatiche
2 cucchiai di concentrato di pomodoro
Sale: q.b.
Pepe: q.b.

PREPARAZIONE VELLUTATA DI GAMBERI

Come prima cosa lessate i crostacei e, una volta cotti, private i gamberi dei gusci e delle teste, che dovrete tenere da parte per preparare in un secondo momento il brodo. Mentre i gamberi si raffreddano, mettete a scaldare l’olio in una pentola capiente, nella quale metterete teste e gusci che vanno fatti cuocere a fiamma alta fino a quando risulteranno dorati. Abbassate la fiamma ed unite le cipolle, la carota ed il sedano tritati finemente; lasciate soffriggere, avendo cura di mescolare ogni tanto, diciamo ogni 4-5 minuti, fino a che le cipolle iniziano ad appassire.

Aggiungete il succo di limone, l’acqua, il concentrato di pomodoro e le erbette aromatiche, quindi portate a bollore il tutto ed abbassate la fiamma al minimo, lasciando sobbollire con il coperchio per almeno 25 minuti. Filtrate il brodo ottenuto con un setaccio, quindi in una pentola fate sciogliere il burro, versateci la farina e lasciate cuocere fino a che quest’ultima risulta dorata; mescolate di quando in quando per non fare attaccare. Aggiungete a filo il brandy nel brodo di gamberi, sbattendo energicamente per far sì che si incorpori in maniera omogenea; a questo punto riducete la fiamma e fate sobbollire per 5 minuti, mescolando di continuo.

Filtrate ancora la zuppa, versandola in una pentola pulita; unite la panna ed aggiungete quasi tutti i gamberi, tenendone da parte solo alcuni. Scaldate a fiamma media e servite la vellutata di gamberi guarnendo con gli ultimi crostacei tenuti da parte.

No Replies to "Vellutata di gamberi"

    Leave a reply

    Your email address will not be published.