Trippa alla fiorentina

Piatto povero dal sapore semplice ma estremamente deciso, la trippa alla fiorentina è una delle ricette di frattaglie più apprezzate e conosciute nella penisola italica. Sin dai tempi antichi la trippa è stato un alimento molto comune ed utilizzato di frequente nella cucina toscana, in maniera particolare nella città di Firenze dove ancora oggi è considerata una vera e propria leccornia. Pur preparata con ingredienti poveri, la trippa alla fiorentina era nota già nel XV secolo quando il Maestro Martino, famoso cuoco autore de l'”Arte coquinaria“, insegnò la ricetta a Bartolomeo Sacchi che poi la diffuse nel territorio. Della trippa esistono molte varianti, essendo diffusa un po’ in tutta Italia come dimostrano la trippa alla milanese e quella alla romana.

INGREDIENTItrippa alla fiorentina
Trippa precotta: 1 kg.
Pomodori pelati: 300 gr.
1/2 bicchiere di olio extravergine d’oliva
1/2 bicchiere di vino bianco
Burro: 30 gr.
1 gambo di sedano
1 carota
1 cipolla
Parmigiano Reggiano: 100 gr.
1 spicchio d’aglio
3 foglie di alloro
Pepe: q.b.

PREPARAZIONE TRIPPA ALLA FIORENTINA

Per realizzare la trippa alla fiorentina come prima cosa dovete procurarvi la trippa già pulita e parzialmente lessata dal vostro macellaio di fiducia, assicurandovi che sia della migliore qualità possibile. Affettatela molto sottile, lavatela con cura sotto l’acqua corrente e mettetela in un colino così che l’acqua scoli del tutto. Fatto ciò passate alla preparazione del soffritto: sbucciate la carota e quindi tritatela a piccoli cubetti, fate lo stesso con la costa di sedano ed infine con la cipolla, che va sbucciata e ridotta a dadini. Prendete un tegame e fatevi soffriggere il burro e l’olio, quindi unite sedano, carota e cipolla ed aromatizzate con uno spicchio d’aglio e le foglie di alloro.

Lasciate che le verdure rosolino a fuoco basso per 5 minuti appena, dato che poi ci cuoceranno con la trippa; in quei 5 minuti mescolate di quando in quando con un mestolo di legno. Togliete l’aglio dal tegame ed aggiungete infine la trippa, facendola rosolare così che prenda sapore; versate poi il vino bianco e fatelo evaporare del tutto prima di aggiungere i pomodori pelati. Salate e pepate a vostro piacimento e coprite quindi la pentola con il coperchio, portando la trippa a cottura; bagnatela di tanto in tanto con del brodo e mescolate spesso nel corso delle circa 2 ore previste affinchè cuocia del tutto. A cottura ultimata spolverate con abbondante Parmigiano Reggiano e lasciate riposare per 5 minuti, servendo ben calda ed accompagnando con dei crostini di pane o delle bruschette.

2 Replies to "Trippa alla fiorentina"

  • comment-avatar
    marina 26 agosto 2014 (11:50)

    io , metto solo tanta cipolla e pomodoro ! è buonissima !

    • comment-avatar
      guido 26 agosto 2014 (12:02)

      Mi piace il termine “tanta cipolla” dato che la adoro!!

      Mi sa che proverò questa semplice ma credo buonissima variante 🙂

Leave a reply

Your email address will not be published.