Tartare di aringa

La tartare di aringa, forse lo sanno in pochi, è un piatto tipico olandese, una ricetta molto diffusa e popolare nei Paesi Bassi e in genere nell’Europa del nord.

Si tratta di un antipasto di Tartare di aringa antipasto crudomare molto fresco e saporito, dal gusto deciso, che nonostante la sua apparenza delicata esplode in bocca portando con se i sapori tipici dei pesci e dei prodotti ittici del Mare del Nord. L’aringa è molto utilizzata nella cucina olandese e questo piatto è una delle proposte più semplici e genuine che conosciamo: può essere preparato in qualunque periodo dell’anno ma in estate o tarda primavera è davvero il top.
Logicamente accompagnato da un buon calice di vino bianco e possibilmente servito con dell’insalata fresca o su dei crostini di pane abbrustolito. Per preparare la tartare di aringa abbiamo utilizzato della mela verde, che contrasta alla grande la sapidità del pesce. Anche la sua consistenza croccante si abbina alla perfezione all’aringa, che invece è molto tenera e si scioglie quasi in bocca.

INGREDIENTI
4 filetti di aringa
1 mela verde
8 fette di pane in cassetta
1 cetriolo in salamoia agrodolce
1 cucchiaio di aceto
1 scalogno
1 mazzetto di prezzemolo
Pepe: q.b.

PREPARAZIONE TARTARE DI ARINGA

Prendete l’aringa, tagliatela a cubettini molto piccoli e fate lo stesso con la mela (dopo averla sbucciata) e il cetriolo. Tritate molto finemente lo scalogno e sminuzzate grossolanamente anche il prezzemolo, che prima va lavato per bene e asciugato.

Prendete una terrina e riunite tutti questi ingredienti, dopo di che condite con olio extravergine d’oliva abbondante, un pizzico di pepe e un cucchiaio di aceto. Lasciate da parte e fate tostare il pane in cassetta, quindi mettetelo in tavola su di un tagliere o nei piatti da portata e disponete sopra al pane la tartare di aringa, in modo ordinato, magari dandogli forma con un coppa pasta.

No Replies to "Tartare di aringa"

    Lascia un commento

    Aggiorna le mie impostazioni privacy