Spaghetti alla carbonara

E’ una ricetta cardine della cucina romana, ma è adorata ovunque. Gli spaghetti alla carbonara rappresentano senza dubbio una delle specialità italiane più apprezzate anche all’estero, ma la loro origine rimane ancora misteriosa e controversa. Alcuni riconducono il piatto ai carbonari umbri che la fecero conoscere ai romani nel diciannovesimo secolo, mentre altri attribuiscono l’invenzione della ricetta al nobile napoletano Ippolito Cavalcanti.

C’è poi chi attribuisce il merito degli spaghetti alla carbonara agli americani, che durante la seconda guerra mondiale portarono con sè grandi quantità di uova in polvere e bacon, ingredienti poi lavorati dai cuochi romani che crearono appunto la carbonara. La vicenda è dibattuta ma c’è una cosa che è assolutamente certa: gli spaghetti alla carbonara sono sublimi, in qualsiasi periodo dell’anno ed in ogni situazione.

INGREDIENTIspaghetti alla carbonara
Spaghetti: 350 g.
Guanciale: 150 g.
Pecorino: 90 g.
Uova: 4 tuorli + 1 intero
Pepe: a piacimento

PREPARAZIONE SPAGHETTI ALLA CARBONARA

Mentre l’acqua per la pasta è sul fuoco, tagliare il guanciale a dadini e farne sciogliere leggermente il grasso in un tegame antiaderente, senza l’aggiunta di olio. Lasciare sul fuoco finchè il guanciale diviene croccante, poi togliere dalla fiamma e lasciare intiepidire.
spaghetti-carbonara1
Sbattere le uova in un recipiente, unendo pepe e pecorino. Le dosi di pepe variano in base al gusto personale. Mescolare per bene aiutandosi anche con la frusta ed aggiungere quindi il guanciale.

Dopo aver salato moderatamente l’acqua giunta a bollore, attendere che la pasta cuocia e scolarla poi nel recipiente contenente il condimento, amalgamandola bene allo stesso. Servire subito gli spaghetti alla carbonara ed aggiungere, se si vuole, ulteriore pepe e pecorino.

In alternativa ai classici spaghetti si possono utilizzare spaghetti alla chitarra, vermicelli o anche una pasta corta come i maccheroncini.

Spaghetti alla carbonara

2 Replies to "Spaghetti alla carbonara"

  • comment-avatar
    pino 9 giugno 2016 (11:12)

    Lo fatta col tonno usando la pancia chiamata surra e venuta meravigliosa

    • comment-avatar
      guido 9 giugno 2016 (11:26)

      Ciao Pino!

      grazie mille del suggerimento, lo teniamo in considerazione per sperimentare presto il tuo piatto e magari scrivere e pubblicare la ricetta 🙂

      Un saluto!

Leave a reply

Your email address will not be published.