Scottadito d’agnello al pesto di rucola

Piatto tipicamente pasquale ma ottimo da preparare in qualsiasi periodo dell’anno, lo scottadito d’agnello al pesto di rucola è un delizioso secondo piatto che si prepara letteralmente in una manciata di minuti. Questa ricetta è davvero molto semplice, basta preparare un semplice pesto di rucola e il gioco è fatto.

Le costolette d’agnello alla scottadito sono una specialità laziale alla quale abbiamo pensato di dare quel tocco in più proprio con un pesto profumato e colorato, che si sposa benissimo con la carne d’agnello. Per preparare questo pesto vi occorrono rucola, pecorino, aglio, olio, pinoli e rosmarino, oltre agli immancabili sale e pepe.
Detto questo e con la preparazione della ricetta che trovate poche righe più in basso, ci piace ricordare le origini del nome dello scottadito. I pastori laziali, quando preparavano questo fantastico secondo piatto, mangiavano le costolette con le mani e, molto spesso, si scottavano le dita. Da qui il nome della ricetta, forse uno dei piatti laziali più famosi e gustosi.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE
Costolette di agnello: 1 kg.
Rucola: 100 g.
2 spicchi d’aglio
Pecorino grattugiato: 70 g.
Rosmarino: q.b.
Pinoli: 50 g.
Olio extravergine di oliva: q.b.
Sale: q.b.
Pepe: q.b.

PREPARAZIONE SCOTTADITO D’AGNELLO AL PESTO DI RUCOLA

Asciugate la polpa delle costolette d’agnello con della carta assorbente da cucina, scottadito-dagnello-al-pesto-di-rucolaquindi ungetele con un’emulsione a base di olio evo, uno spicchio d’aglio tritato molto finemente, rosmarino e sale. Dopo aver unto le costolette, lasciatele riposare e dedicatevi alla preparazione del pesto di rucola. Lavate bene la rucola, asciugatela e frullatela assieme ai pinoli, allo spicchio d’aglio e al pecorino grattugiato. Dopo aver frullato tutti questi ingredienti, aggiungete olio evo a sufficienza per ottenere un composto cremoso e omogeneo. Aggiustate a piacere di sale e pepe.

Dedicatevi ora alla cottura della carne d’agnello. Scaldate una griglia o meglio ancora la piastra e, una volta che questa è molto calda, mettete a cuocere le costolette a fiamma vivace. I tempi di cottura dovrebbero aggirarsi tra i 3 e 4 minuti per lato. Quando la carne risulta dorata, salate e pepate a piacimento e servite lo scottadito d’agnello al pesto di rucola, che potete mettere a parte o versare direttamente sulla carne.

No Replies to "Scottadito d'agnello al pesto di rucola"

    Lascia un commento

    Aggiorna le mie impostazioni privacy