Scafata di fave

Ricetta tipicamente primaverile, la scafata di fave (detta anche baggiana) è un piatto tradizionale dell’Umbria.

In passato i contadini umbri erano soliti preparare questa invitante minestra con le fave fresche, così da realizzare una versione più povera delle tipiche minestre contenenti ad esempio carciofi, piselli e fave. Di minestre e di zuppe la tradizione gastronomica italiana è piena, ma la scafata rappresenta un piatto unico più povero, realizzato con i pochi prodotti dell’orto che le famiglie più umili avevano a disposizione.
Il termine scafata deriva da scafo, che sta ad indicare l’espressione dialettale per definire il baccello. Esistono diverse versioni della scafata di fave, ma quella che vi proponiamo oggi è forse la più semplice e genuina.

INGREDIENTI
Fave fresche sgranate: 250 g.
Bietole: 250 g.
Guanciale o pancetta: 100 g.
3 pomodori pelati
2 cipollotti
1 ciuffo di mentuccia
1 ciuffo di finocchietto selvatico
Olio extravergine d’oliva: q.b.
Sale: q.b.
Pepe: q.b.

PREPARAZIONE SCAFATA DI FAVE

Per prima cosa scottate le fave per alcuni istanti in abbondante acqua salata, quindi sgocciolatele; questo semplice passaggio permetterà loro di mantenere un bel colore verde acceso. Prendete il guanciale, o la pancetta se preferite, e tagliatelo a dadini, scafata di favequindi affettate molto finemente i cipollotti, tagliate a pezzetti i pomodori ed infine pulite e tagliate le bietole. In una casseruola (meglio se di coccio) mettete 4 cucchiai di olio d’oliva e fate soffriggere il finocchietto ed i cipollotti, poi aggiungete il guanciale o la pancetta e lasciate imbiondire il tutto.

Passati alcuni minuti unite le fave fresche e le bietole, mescolando per bene. Fate cuocere con il coperchio a fuoco basso e trascorsi 10-15 minuti aggiungete anche i pomodori pelati. Continuate nella cottura per altri 10 minuti circa o comunque fino a quando le fave risultano ben cotte, andando ad aggiungere acqua bollente qualora fosse necessario. Aggiustate di sale e pepe, spolverizzate con le foglie di mentuccia tritate grossolanamente e servite la scafata di fave ben calda.

No Replies to "Scafata di fave"

    Leave a reply

    Your email address will not be published.