Scaccia

La scaccia è una focaccia non lievitata molto sottile e davvero semplice da preparare, una ricetta tipica della Sicilia ed in particolare della zona dei Monti Iblei, tra Siracusa, Ragusa e Catania. Sono davvero moltissime le possibili varianti della scaccia, soprattutto per quanto riguarda la farcitura di questa golosa focaccia. A seconda della zona in cui ci si trova, si può trovare ogni tipo di scaccia, da quella con pomodori e olive a quella con melanzane e ricotta, ma anche cipolla, salsiccia e acciughe: insomma, tutti ingredienti tipici della splendida isola siciliana. La versione di scaccia che vi proponiamo qui sotto è molto semplice e adatta anche a chi segue una dieta vegetariana, dato che contiene melanzane fritte, caciocavallo, basilico e salsa di pomodoro, niente più niente meno. Ottima come antipasto per una cena tra amici ma anche come cena informale, la scaccia è pronta a conquistarvi!

INGREDIENTIscaccia
Farina di grano duro: 250 gr.
Acqua: 150 ml.
Vino bianco: 200 ml.
1 cipolla e ½
Caciocavallo: 200 gr.
2 melanzane
1 spicchio d’aglio
1 foglia di alloro
Salsa di pomodoro: 150 ml.
Basilico: q.b.
Peperoncino: q.b.
Burro: q.b.
Olio extravergine di oliva: q.b.
Olio di arachidi: q.b.
Sale: q.b.

PREPARAZIONE
Iniziate dalla preparazione del sugo: affettate molto finemente ½ cipolla e fatela rosolare in padella assieme a 3 cucchiai di olio extravergine di oliva, 1 spicchio d’aglio ed 1 foglia di alloro. Aggiungete anche un pizzico di peperoncino, quindi versate la salsa di pomodoro, salate ed abbassate il fuoco al minimo, lasciando cuocere per almeno 60 minuti e mescolando ogni tanto. Prendete l’altra cipolla, affettatela sempre sottilmente e fatela appassire in una padella con una noce di burro ed un pizzico di sale per circa 30 minuti, allungando con un pochina di acqua e cuocendo a fiamma bassa.

Prendete le melanzane, lavatele ed eliminate le estremità, quindi tagliatele a cubetti. Prendete un’ampia padella, versate abbondante olio per friggere e cuocete le melanzane fino a quando non risultano dorate esternamente ma morbide all’interno: fatto questo scolatele, mettetele su di un piatto con carta assorbente e salatele. Potete ora dedicarvi alla preparazione della pasta della scaccia. Versate la farina di grano duro su di una spianatoia, unite un pizzico di sale e l’acqua a filo, impastando con le mani o se preferite e se l’avete, con la planetaria.

Infine aggiungete il vino e continuate ad impastare, poi stendete la pasta, versate 2-3 cucchiai di olio d’oliva e lavorate il tutto fino a quando l’olio viene completamente assorbito e l’impasto risulta liscio ed omogeneo. Lasciate riposare la pasta per 60 minuti a temperatura ambiente. Ora dividete la pasta a metà e stendete la prima metà su di una spianatoia, andando ad ottenere un rettangolo molto sottile con l’aiuto del mattarello. Versate qualche mestolo di sugo, cospargete con le melanzane, il caciocavallo a cubetti e le cipolle, per finire con abbondante basilico tritato ed un filo di olio di oliva. Sigillate il goloso ripieno della scaccia piegando i 2 lati lunghi e chiudendo infine i bordi. Non resta che spennellare con l’olio extravergine di oliva, fare la stessa cosa con la seconda metà ed infornare a 200°C per circa 40 minuti. Servite la scaccia immediatamente, quasi bollente!

No Replies to "Scaccia"

    Leave a reply

    Your email address will not be published.