Purgatorio alla calabrese

Il purgatorio alla calabrese, conosciuto anche semplicemente come peperonata, è un ricco contorno a base di patate, melanzane, peperoni, pomodori e cipolle. Dai sapori tipicamente mediterranei, questo piatto povero e semplice, consumato da decenni, veniva solitamente servito come farcitura per i panini che contadini portavano nei campi per rifocillarsi a pranzo. La tradizione calabrese vuole che questo piatto, già ricco di suo, fosse spesso accompagnato da salsicce prodotte nelle zone limitrofe. Ancora oggi, durante le feste patronali, sono tanti i banchetti che vendono pane con salsiccia e peperonata.

Molte donne di casa preparavano il purgatorio alla calabrese in anticipo, per poi servirlo freddo il giorno seguente. Ovviamente questo dipende dal periodo dell’anno in cui preparate questo piatto: d’estate fa certamente più voglia freddo, mentre d’inverno anche consumarlo molto caldo è una buona idea. Insomma, ogni stagione è buona per gustare una ricetta tipica italiana, di quelle che si tramandano oramai da secoli.

INGREDIENTIPurgatorio alla calabrese
4 patate
2 melanzane piccole
3 peperoni
1 cipolla
2 pomodori
Capperi: q.b.
Basilico fresco: q.b.
Olio extravergine di oliva: q.b.

PREPARAZIONE PURGATORIO ALLA CALABRESE

Per prima cosa mondate e lavate bene tutte le verdure, quindi asciugatele e tenetele da parte. Prendete una padella e cuocete le verdure, separatamente ma utilizzando lo stesso olio per ciascuna. Sbucciate le patate e tagliatele a spicchi, quindi fatele cuocere in padella. Una volta cotte, prelevate le patate e disponetele in un piatto. Nella stessa padella e nello stesso olio cuocete ora le melanzane, anch’esse tagliate a spicchi. Aggiustate di sale, cuocete, sgocciolate e mettetele infine assieme alle patate. Dopo aver lavato e affettato sottilmente i peperoni, cuocete anch’essi nella padella e uniteli a patate e melanzane.

In una seconda padella aggiungete dell’olio evo e fate soffriggere la cipolla tagliata sottile e i pomodori lavati e tagliati a tocchetti. Rosolate bene il tutto e aggiungete le verdure precedentemente cotte. Unite anche numerose foglie di basilico, un po’ di capperi e aggiustate di sale, amalgamando tra loro tutti questi ingredienti. Servite in tavola il purgatorio alla calabrese ben caldo, come contorno, oppure per farcire tranci di pane fragranti.

No Replies to "Purgatorio alla calabrese"

    Lascia un commento