Pollo fritto americano

Se siete stati almeno una volta negli Stati Uniti, non potete non aver gustato una delle leccornie più consumate nel continente nordamericano: stiamo parlando del pollo fritto americano, il mitico “fried chicken”.

La ricetta originale non è affatto banalepollo fritto e se provate a fare al pollo una classica panatura all’italiana, il risultato sarà senza dubbio molto buono ma non fedele al piatto proposto dai cuochi a stelle e strisce. La nascita di questo piatto risale alle antiche piantagioni di cotone americane dove gli schiavi friggevano il pollo come erano soliti fare nei loro villaggi di origine; in sostanza il pollo veniva fritto nell’olio di palma ed insaporito con numerose spezie. Con la sua croccantezza ed il suo aroma inconfondibile il pollo fritto è un must, da provare assolutamente al fast food o da fare direttamente a casa. Noi consigliamo accompagnato  il pollo fritto americano dalle altrettanto sublimi jacket potatoes…

INGREDIENTI
Cosce e alette di pollo: 1 kg.
Latticello: 250 ml.
Farina: q.b.
Peperoncino in polvere: q.b.
Paprika: q.b.
Aglio in polvere: q.b.
Olio di semi: q.b.

PREPARAZIONE POLLO FRITTO AMERICANO

Per preparare un eccellente pollo fritto americano iniziate a preparare il mix di spezie: prendete una ciotola e versatele assieme alla farina, quindi mettete il tutto in un sacchettino per miscelarle bene. Mettete le cosce e le alette di pollo in una ciotola e versatevi il latticello, che potete facilmente realizzare in casa. Girate i pezzi di pollo così fa pollo fritto 2farli inumidire bene, quindi buttateli nel sacchetto con le spezie ed agitate, avendo cura che sia ben chiuso. Infine lasciatevi riposare all’interno per 4-5 minuti il pollo.

Nel frattempo mettete sul fuoco una pentola con l’olio di semi e scaldate fino a che la temperatura raggiunge i 170-180°C (l’ideale). Nel caso non aveste un termometro adatto, provate ad immergere un pizzico di pan grattato: se sfrigola allora potete friggere. Immergete i pezzi di pollo nell’olio e lasciateli cuocere 10 minuti per ciascuno dei due lati. A cottura ultimata estraete i pezzi di pollo con una pinza da cucina e metteteli su di un vassoio coperto da carta assorbente. Non vi resta che gustare il pollo fritto americano mentre è ancora caldissimo!

Pollo fritto americano

4 Replies to "Pollo fritto americano"

  • comment-avatar
    Laura 14 marzo 2014 (13:24)

    Non sono mai stata negli USA ma il pollo fritto mi ha sempre incuriosito (soprattutto come fanno a mangiarne dei bidoni interi alla volta!).
    Per sostituire il latticello io in genere faccio metà yogurt e metà latte.. va bene?

    • comment-avatar
      kung-food 14 marzo 2014 (20:38)

      Ahahaha è vero, ne mangiano uno a testa quasi! Va bene che la fame è fame, ma esagerano! Onestamente non ho mai provato con metà yogurt e metà latte però, a naso, direi assolutamente si!
      Anzi se proverai mi fai sapere poi? Grazie mille, buona scorpacciata 🙂

    • comment-avatar
      Anonimo 22 aprile 2014 (19:23)

      Io ne o mangiato tando emi piace pero’voglio sapere per fare il latticello ci vuole loyogurt naturale

      • comment-avatar
        kung-food 22 aprile 2014 (20:46)

        ciao 🙂
        Per il latticello basta la panna fresca liquida, 250 ml. Se cerchi sul sito trovi la ricetta, è semplice e per me il risultato con il pollo è fantastico!

Leave a reply

Your email address will not be published.