Pollo alla Marengo

Piatto ricco e gustoso tipico della tradizione culinaria piemontese, il pollo alla Marengo è una ricetta dal gusto superbo ma molto semplice da realizzare. Gli accostamenti di sapori tipici del pollo alla Marengo sono veramente molto interessanti e stuzzicano la fantasia e l’appetito di chi lo prepara ma soprattutto di chi lo assaggia.

Gli ingredienti principali che compongono questo piatto sono il pollo, i gamberi di fiume, il vino bianco, i pomodori, i porcini, l’aglio, le uova ed il pane, insomma un trionfo di sapori. Interessantissima è la storia della nascita del pollo alla Marengo. 
L’esercito di Napoleone sconfisse proprio a Marengo, il 14 giugno 1800, l’esercito austriaco: al termine della battaglia lo chef personale di Napoleone, Dunand, gli preparò la cena con i pochi ingredienti che riuscì a recuperare. Li combinò in maniera assolutamente creativa e geniale, dando vita ad un piatto di grande effetto che, si narra, Napoleone apprezzò a tal punto da volere alla fine di ogni battaglia, a celebrazione delle proprie vittorie.

INGREDIENTI
1 pollo
4 funghi porcini
4 fette di pane
1 spicchio d’aglio
Vino bianco: 500 ml.
4 uova
Succo di un limone
1 ciuffo di prezzemolo
Olio extravergine di oliva: 50 ml.
4 gamberi di fiume o scampi
Pomodori pelati: 500 g.
Sale: q.b.
Pepe: q.b.

PREPARAZIONE POLLO ALLA MARENGO

Per preparare il pollo alla Marengo, iniziate passando il pollo sulla fiamma così da eliminare eventuali penne; fatto questo incidete il pollo nel senso della lunghezza ed apritelo. Tagliate le ali e fate a pezzi il pollo, badando di non rompere anche le ossa; a questo punto passate i tocchetti di pollo nella farina, quindi sbucciate lo spicchio d’aglio e tritate molto finemente il prezzemolo. Pulite con cura i funghi porcini e tagliateli a fette sottili, poi passate i pomodori pelati e mettete la polpa ottenuta in una ciotolina.

Prendete una padella e fatevi scaldare un filo di olio d’oliva assieme allo spicchio d’aglio, quindi unite anche i pezzi di pollo e fateli rosolare per bene. Aggiustate di sale e pepe e, una volta che il pollo risulta ben rosolato, versate in padella 100 ml. di vino bianco, facendo evaporare l’alcol. Versate la polpa di pomodori pelati e fate cuocere con il coperchio per una ventina di minuti, quindi aggiungete anche i funghi porcini e lasciate cuocere per altri 20 minuti. Nel frattempo pulire i gamberi di fiume (o gli scampi, se preferite) sotto l’acqua corrente fredda ed incidete il carapace dei crostacei; prendete una casseruola, versatevi il vino bianco rimanente, salate e quando il vino inizia a sobbollire versate i gamberi, facendoli cuocere per 5 minuti.

Passato questo tempo scolate i gamberi di fiume e metteteli nella padella assieme al pollo, quindi aggiungete anche il succo di limone e mescolate. Un paio di minuti prima di spegnere il fuoco, unite anche il prezzemolo tritato; prendete un’altra padella, versateci 3 cucchiai di olio extravergine di oliva, fate tostare le fette di pane e, in una terza padella, friggete per alcuni minuti le uova con altri due cucchiai d’olio. Quando tutti gli ingredienti sono pronti, trasferite il pollo alla Marengo su di un piatto da portata, accompagnandolo con i crostoni di pane sui quali adagiare le uova. Un piatto storico che siamo sicuri adorerete!

No Replies to "Pollo alla Marengo"

    Leave a reply

    Your email address will not be published.