Picula ad Caval

La Picula ad Caval è una ricetta popolare tipica della tradizione culinaria di Piacenza. Un piatto a base di carne di cavallo di umili origini ma dai sapori decisi, una ricetta da proporre prevalentemente d’inverno magari assieme a della buona polenta.

Se siete in visita alla bella città di Piacenza e volete provare un piatto tipico e rivalutato nel corso degli ultimi anni, allora il Picula ad Caval è la soluzione ideale. Niente di meglio che un giretto in città, una tappa in qualche ristorantino tipico e accogliente e un secondo piatto dal gusto deciso, da mangiare accompagnato da del buon vino piacentino. Se poi vi state chiedendo cosa voglia dire il termine “picula”, sappiate che nel dialetto piacentino significa “porzione” o “razione”. Vediamo dunque come preparare questa ricetta tipica della città emiliana.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE
Carne di cavallo macinata: 800 g.
Pomodori maturi: 400 g.
2 cipolle
1 costa di sedano
2 peperoni
1 fetta di lardo
1 bicchiere di vino bianco
1 spicchio d’aglio
4 foglie di alloro
1 mazzetto di prezzemolo
1 mazzetto di rosmarino
Olio extravergine di oliva: q.b.
Sale: q.b.

PREPARAZIONE PICULA AD CAVAL

Prendete il lardo, sminuzzatelopicula-ad-caval e tritate molto finemente anche le cipolle. Aggiungete un filo d’olio in una casseruola e mettete a soffriggere sia le cipolle che il lardo, quindi unite la carne di cavallo macinata e lasciatela rosolare bene. Sfumate con mezzo bicchiere di vino bianco e fate cuocere a fiamma media per una decina di minuti.

Nel mentre, lavate i pomodori e i peperoni e tagliate entrambi a tocchetti piuttosto piccoli. Tritate molto finemente l’aglio, dopo averlo spellato, e il rosmarino. Aggiungete nella casseruola le foglie di alloro, l’aglio e il rosmarino, oltre a un bicchiere d’acqua. Aggiustate di sale, fate cuocere per circa 60 minuti e il gioco è fatto, potete servire in tavola il picula ad caval con della polenta cremosa.

No Replies to "Picula ad Caval"

    Lascia un commento