Pezzata

La pezzata, conosciuta anche come pezzata di Capracotta, deve le sue origini al paese di Capracotta in provincia di Isernia, situato praticamente al confine tra Molise ed Abruzzo. Un piatto, la pezzata, le cui radici affondano negli usi e costumi dei pastori, che dal X al XIX secolo erano soliti portare il bestiame verso il Tavoliere delle Puglie, percorrendo il “Tratturo Magno”, un antico sentiero erboso di 240 chilometri destinato al passaggio delle mandrie, che collegava L’Aquila a Foggia. Un percorso lungo ed insidioso anche per gli animali: se capitava qualche incidente o una pecora rimaneva zoppa, veniva in un certo senso sacrificata per preparare proprio la pezzata, che poteva essere composta da carne di pecora, castrato, agnellone o capra. Il sapore molto aromatico ed intenso di questo piatto si deve ai pascoli di altura, con la carne che una volta fatta a tocchetti veniva cotta in enormi paioli di rame. Un piatto tradizionale, ancora oggi presente in molte feste pastorali della zona.

INGREDIENTIPezzata
Spalla di pecora: 1 kg.
Pomodori pelati: 500 gr.
1 peperoncino
1 cipolla
Prezzemolo: q.b.
Rosmarino: q.b.
Olio extravergine di oliva: q.b.
Sale: q.b.
Pepe: q.b.

PREPARAZIONE DELLA PEZZATA DI CAPRACOTTA

Per prima cosa prendete una casseruola piuttosto capiente e fatevi rosolare la cipolla tritata molto finemente, per circa 5-6 minuti, quindi unite i pomodori pelati dopo averli spezzati grossolanamente con l’aiuto di una forchetta. Aggiungete anche il peperoncino, anch’esso tritato molto finemente; fatto questo unite anche il prezzemolo tritato, il rosmarino ed infine la spalla di pecora a pezzetti, lasciando cuocere il tutto per 5-6 minuti.

Aggiustate di sale e pepe, quindi versate tanta acqua quanta necessaria a coprire la carne di pecora e proseguite nella cottura, per almeno 2 ore, coprendo con il coperchio e lasciando andare a fiamma bassa. Durante la cottura della pezzata non togliete mai il coperchio ma semplicemente agitate la pentola di quando in quando, scuotendola con un po’ di energia. A cottura completata, spegnete il fuoco, mescolate bene la carne e servitela ben calda in tavola.

No Replies to "Pezzata"

    Leave a reply

    Your email address will not be published.