Peperoni fritti alla calabrese

Già dal nome si intuisce da quale parte dell’Italia provengano i peperoni fritti alla calabrese, un piatto di semplice realizzazione ma dal gusto intenso e squisito.

I peperoni fritti sono una ricetta molto popolare in varie regioni italiane, anche se le versioni ovviamente differiscono a seconda che ci si trovi in Romagna piuttosto che sulla punta dello Stivale. La versione romagnola, appunto, prevede per la cottura una gran quantità di pomodoro e di cipolla; il risultato, come lo chiamano i romagnoli, è il friggione, solitamente servito con tigelle. La versione calabrese invece vede i peperoni tagliati a striscioline, fritte in olio di semi e cotte poi nella passata di pomodori. In Calabria questa specialità viene di solito servita con del pane fresco, come antipasto, ma voi potete utilizzare i peperoni fritti alla calabrese anche come gustoso contorno.

INGREDIENTI
Peperoni rossi: 500 g.
Passata di pomodori: 200 ml.
3 cipolle di Tropea
2 cucchiai di olio extravergine di oliva
Olio di semi: q.b.
Origano: q.b.
Sale: q.b.

PREPARAZIONE PEPERONI FRITTI ALLA CALABRESE

Iniziate lavando bene i peperoni ed eliminando il picciolo, i filamenti interni ed i semi; fattoPeperoni fritti alla calabrese questo, tagliate i peperoni a listarelle spesse circa 1 centimetro. Scaldate l’olio di semi in una padella e, una volta bollente, friggetevi i peperoni a listarelle fino a quando risultano morbidi, dopo di che scolateli bene.

A questo punto affettate sottilmente le cipolle e fatele stufare in una casseruola assieme ad un paio di cucchiai di olio di oliva. Quando le cipolle risultano stufate, unite anche i peperoni, la passata di pomodoro ed un bicchiere d’acqua, quindi fate cuocere per una ventina di minuti. Aggiustate di sale, spolverizzate con l’origano e servite i peperoni fritti alla calabrese in tavola, ben caldi.

No Replies to "Peperoni fritti alla calabrese"

    Leave a reply

    Your email address will not be published.