Pasta allo scarpariello

La cucina napoletana, così buona e ricca di sapori e profumi mediterranei, non ha certo bisogno delle nostre lodi per essere apprezzata dai lettori. Ma quando ci troviamo a preparare ricette tipiche partenopee come la pasta allo scarpariello, non si può non fare i complimenti a questo tipo di cucina.

Una cucina, quella napoletana, che molto spesso utilizza e propone ingredienti che ricorrono, come i pomodori, la mozzarella, la pasta, il basilico. Ingredienti semplici e nobili allo stesso tempo, che da decenni portano in alto il nome di Napoli nel mondo. La pasta allo scarpariello nasce anni e anni fa nei Quartieri Spagnoli, quando i calzolai dell’epoca, gli scarpari, a volte venivano pagati non con la moneta ma potremmo dire in natura, a volte quindi persino con prelibatezze gastronomiche.
Come è facile intuire, la pasta allo scarpariello è dunque una ricetta dalle umili origini, tanto più che decenni addietro non veniva preparata con pomodori freschi ma con il ragù napoletano avanzato dal giorno prima. In anni più recenti si è mano a mano aggiunto dapprima il Parmigiano e poi anche il pecorino, per un mix di sapori davvero unico. Provate questa pasta con gli scialatielli, anche se è inutile sottolineare che qualsiasi formato va ugualmente bene.

INGREDIENTI
Spaghetti: 400 g.
Pomodorini datterini: 500 g.
Parmigiano reggiano: 30 g.
Pecorino romano: 30 g.
1 ciuffo di basilico
½ peperoncino fresco piccante
4 cucchiai di olio extravergine di oliva
1 spicchio d’aglio
Sale: q.b.

PREPARAZIONE PASTA ALLO SCARPARIELLO

Innanzitutto mettete sul fuoco una pentola con dell’acqua, nella quale andrete poi a cuocere la pasta. Dedicatevi alla preparazione del sugo: prendete i pomodori datterini, lavateli bene e tagliateli a metà, poi spuntate il peperoncino fresco, apritelo, rimuovete i semi e tritatelo finemente. Grattugiate il Parmigiano e il pecorino romano, quindi prendete un tegame e scaldatevi un filo di olio extravergine di oliva. Unite il peperoncino tritato e l’aglio intero sbucciato e fate soffriggere per un paio di minuti, mescolando ogni tanto. A questo punto aggiungete i pomodori datterini, aggiustate di sale e cuocete a fiamma media per una dozzina di minuti.

Nel mentre mettete a lessare la pasta. Quando il sugo a base di pomodori è quasi pronto, eliminate lo spicchio d’aglio e aggiungete 2-3 foglie di basilico. Scolate la pasta al dente e tenete 2 mestoli di acqua di cottura, poi versate la pasta nel tegame con il sugo e fate saltare a fuoco medio, mantecando con Parmigiano e pecorino grattugiati ed eventualmente aggiungendo dell’acqua di cottura. Mescolate di continuo affinché il sugo e la pasta si amalgamino alla perfezione, poi aggiungete ancora un paio di foglioline di basilico. A questo punto potete servire in tavola la pasta allo scarpariello.

Pasta allo scarpariello

No Replies to "Pasta allo scarpariello"

    Leave a reply

    Your email address will not be published.