Pasta alla gricia

Piatto cardine della cucina laziale, la pasta alla gricia è generalmente considerata l’antenata della pasta alla amatriciana; in comune con quest’ultimo piatto la pasta alla gricia ha l’utilizzo del guanciale, del pepe e del pecorino romano, mentre è assente il pomodoro.

Questo ingrediente è assente perché, come sembra, le origini di questa ricetta sono addirittura antecedenti alla scoperta del pomodoro da parte degli europei. Secondo quanto narra la tradizione, la pasta alla gricia è stata inventata dai pastori laziali i quali, con i pochi ingredienti a loro disposizione, al ritorno dai pascoli hanno combinato in maniera egregia questi elementi. La scelta della pasta è molto personale, c’è chi predilige spaghetti e bucatini mentre altri optano per i rigatoni.

INGREDIENTIpasta alla gricia
Pasta: 500 g.
Guanciale: 250 g.
Pecorino romano: 60 g.
Sale: q.b.
Pepe: q.b.

PREPARAZIONE PASTA ALLA GRICIA

Per realizzare la pasta alla gricia iniziate togliendo la cotenna dal guanciale, che dovete quindi tagliare a listarelle non troppo sottili; rosolatelo ora in una padella antiaderente a fuoco basso, fino a quando diventa leggermente trasparente ed inizia a perdere il suo grasso. Nel frattempo prendete una pentola con abbondante acqua salata e mettetevi a lessare i rigatoni o qualsiasi tipo di pasta abbiate scelto. Pepate il guanciale ed aggiungete un po’ dell’acqua di cottura della pasta così da allungare il sughino con il guanciale. Quando la pasta è pronta scolatela e fatela saltare per un minuto nella padella con il guanciale; non vi resta che impiattare e spolverizzare con pecorino romano grattugiato in abbondanza.

VOTA LA RICETTA
[Voti totali: 1 Voto medio: 5]

No Replies to "Pasta alla gricia"

    Leave a reply

    Your email address will not be published.