Minestra di fegatini

La minestra di fegatini non è certo uno dei primi piatti più popolari e diffusi lungo la penisola italiana, ma in Veneto ed in particolare a Venezia è considerata una prelibatezza oramai da secoli. Caratterizzata, oltre che dai fegatini, anche dalla pasta fatta in casa e dal brodo, questa minestra è in realtà una sorta di piatto unico, ottimo soprattutto nel periodo invernale quando un po’ di calore e di sostanza non guastano affatto. La minestra di fegatini ha un gusto particolare che non a tutti potrebbe piacere, visto e considerato che non sono pochi quelli che non amano il fegato, alimento invece consumatissimo in laguna, patria anche del celeberrimo “fegato alla veneziana”. Una ricetta dalle origini umili che non mancherà però di soddisfare anche i palati più esigenti.

INGREDIENTIminestra di fegatini
Fegatini di pollo: 200 gr.
Farina bianca: 250 gr.
2 uova
2 noci di burro
1 foglia di lauro
Latte: q.b.
Parmigiano grattugiato: q.b.
Brodo di manzo: q.b.
Noce moscata: q.b.
Sale: q.b.

PREPARAZIONE
Iniziate dalla pasta, che sarebbe opportuno fare fresca con farina, uovo, latte tiepido ed un pizzico di sale, così da ottenere un impasto morbido che va steso con il mattarello a sfoglia sottile. Questa sfoglia va prima arrotolata e tagliata a fettine spesse circa mezzo centimetro e quindi lasciata asciugare su di una tovaglia infarinata.

Prendete una casseruola e scioglietevi il burro con una foglia di lauro (da togliere a cottura ultimata), quindi fatevi rosolare i fegatini di pollo tagliati a piccoli cubetti; unite un pizzico di sale e di noce moscata, poi lasciate insaporire per 4-5 minuti. In una pentola fate bollire circa un litro e mezzo di brodo, poi versatevi sia i fegatini che le tagliatelle fatte in casa e lasciate cuocere; una volta pronta la pasta, servite spolverizzando con abbondante parmigiano grattugiato.

No Replies to "Minestra di fegatini"

    Leave a reply

    Your email address will not be published.