Lesso alla Picchiapò

Il lesso alla Picchiapò è uno dei secondi piatti più tradizionali della cucina popolare romana. Si tratta di una ricetta semplice, anche se dalla lunga preparazione, perfetta come piatto di recupero, operazione questa necessaria nei decenni addietro quando il tenore di vita medio non permetteva alcun tipo di spreco.

Soprattutto in cucina, era dunque d’obbligo utilizzare tutti gli alimenti a disposizione, in questo caso la carne utilizzata per preparare il brodo che a fine cottura risultava molto sfibrata, quasi insapore e non proprio bella a vedersi. La carne lessa viene dunque letteralmente riciclata e resa appetibile e invitante grazie a una cottura che avviene in una salsa di cipolle stufate con dei pomodori pelati.
Solitamente il lesso alla Picchiapò viene servito con pane casereccio e patate bollite, altri due alimenti tipici della cucina povera, due cibi in grado di saziare senza gravare sulle tasche delle famiglie meno abbienti. L’origine del nome Picchiapò non è certa: pare quasi sicuro che questa parola nacque al Testaccio, nella zona del mattatoio. Qui, pare, le osterie utilizzavano gli scarti di alcuni tagli di carne per servire piatti corroboranti ed economici quali il brodo di carne, seguito da una saporita e abbondante padellata di carne come secondo. Pare che la carne venisse battuta, picchiata (da qui il nome picchiapò) e infine servita con questo golosissimo sugo rosso a base di cipolla e pomodori.

INGREDIENTI PER 8 PERSONE
Manzo: 1 kg.
3 cipolle
1 gambo di sedano
1 carota
Pomodori pelati: 400 g.
5 cucchiai di olio extravergine di oliva
Vino bianco: 120 ml.
Sale: q.b.
Pepe: q.b.
Maggiorana: q.b.
Alloro: q.b.
3 chiodi di garofano

PREPARAZIONE LESSO ALLA PICCHIAPÒ

In una pentola mettete la carne, cipolleLesso alla picchiapò intere sbucciate e le altre verdure sbucciate e tagliate a tocchetti. Ricoprite il tutto di acqua fredda, quindi portate a ebollizione, schiumate e abbassate la fiamma, infine lasciate cuocere per almeno 3 ore. A cottura ultimata, filtrate il brodo e aggiustatelo di sale. In un tegame ampio scaldate l’olio, quindi mettete a rosolare la cipolla rimasta, dopo averla sbucciata e finemente tritata.

Sfumate con il vino, lasciate che quest’ultimo evapori, abbassare la fiamma e lasciate stufare. Aggiungete i pomodori pelati, regolate di sale, poi lasciate cuocere per 15 minuti almeno. Profumate il tutto con una foglia di alloro e un po’ di maggiorana, quindi aggiungete anche la carne, dopo averla leggermente sfaldata con le mani. Lasciate cuocere per altri 10 minuti, aggiungendo un po’ alla volta – qualora occorresse – del brodo. A cottura ultimata regolate di sale e pepe e servite in tavola il lesso alla picchiapò, molto caldo.

No Replies to "Lesso alla Picchiapò"

    Lascia un commento