Funghi alla trasteverina

Il nome di questo gustoso contorno proviene da uno dei più caratteristici e famosi rioni di Roma, ovvero Trastevere. Il suo nome deriva dal latino “trans Tiberim“, cioè oltre il Tevere dato che si trovava nella sponda opposta al nucleo originario da cui si è sviluppata la città. I funghi alla trasteverina sono degni rappresentanti della tradizione gastronomica della Capitale, che vanta una cucina molto semplice ma estremamente saporita e ricca di sapori. Pur essendo una ricetta molto antica e tradizionale, sono in pochi al giorno d’oggi, anche tra i ristoratori romani, a proporre questa pietanza, forse perchè lavare, pulire e preparare questi funghi è un’operazione che richiede molto tempo ma un ritorno economico non troppo vantaggioso. I funghi alla trasteverina sono una ricetta da riscoprire e che può essere perfetta anche per condire la pasta, magari delle fettuccine o pappardelle. INGREDIENTIfunghi alla trasteverina
Funghi champignon o porcini: 500 gr.
Pomodori pelati: 250 gr.
1 cipolla
1 costa di sedano
1 ciuffo di prezzemolo
1 spicchio d’aglio
Timo fresco: q.b.
2 cucchiai di aceto bianco di vino
Olio extravergine d’oliva: q.b.
Sale: q.b.
Pepe: q.b.

PREPARAZIONE
Iniziate pulendo per bene i funghi ed eliminando i gambi; fatto questo raschiate le cappelle con un coltellino, senza lavarle ma strofinandole in maniera delicata con un panno pulito imbevuto d’acqua, così da eliminare i residui di terriccio. Prendete un tegame con un po’ d’olio d’oliva, scaldatelo e fatevi rosolare i funghi per circa 10 minuti; in una seconda padella con dell’olio soffriggete invece la cipolla e l’aglio, tritati molto finemente. Una volta che il soffritto si sarà imbiondito, dopo circa 5-6 minuti, irrorate con l’aceto e lasciate sfumare, quindi aggiungete i pomodori, dopo averli spellati, privati dei semi e tagliati a piccoli cubetti.

Aggiustate di sale e pepe ed unite anche il sedano, il timo ed il prezzemolo, dopo averli lavati con cura e legati a mazzetto; fate cuocere per circa 20 minuti a fuoco basso. Passato questo tempo unite anche le cappelle dei funghi, che lascerete insaporire nel sugo per 5-6 minuti; se dovesse essere necessario, bagnate con qualche cucchiaio di acqua calda, così che il fondo di cottura rimanga sempre cremoso. A cottura ultimata rimuovete il mazzetto con gli odori e servite i funghi alla trasteverina ben caldi, versandovi sopra il fondo di cottura.

No Replies to "Funghi alla trasteverina"

    Leave a reply

    Your email address will not be published.