Frittura di calamari

I calamari sono un alimento davvero delizioso che si presta ad essere preparato in moltissimi modi; basti pensare che li potete preparare ripieni, in umido, grigliati, come insalata di mare oppure potete fare una bella frittura di calamari.

La frittura di calamari è ottima sia come antipasto, messa a centro tavola in un piatto dal quale i vostri ospiti posso attingere, ma è anche perfetta come sostanzioso secondo piatto, servita con dell’insalata fresca. Teneri, dorati, invitanti e croccanti esternamente, i calamari fritti sono anche molto semplici da preparare, basta dedicare un po’ di tempo alla pulitura dei molluschi ed il gioco è fatto.
Per ottenere un risultato invidiabile, la temperatura dell’olio è molto importante, per cui armatevi di un termometro da cucina, se possibile. Gustata all’aperto con i vostri amici o la vostra famiglia, la frittura di calamari è un piatto ideale da gustare in una bella sera d’estate.

INGREDIENTI
Calamari: 800 g.
Farina: 200 g.
Olio per friggere: 1 l.
Sale: q.b.

PREPARAZIONE FRITTURA DI CALAMARI

Per preparare una squisita frittura di calamari dovete innanzitutto pulire questi ultimi: sciacquateli bene sotto l’acqua corrente fresca e, con le mani, staccate la testa del mollusco, andando ad estrarre anche la penna di cartilagine che si trova nel mantello. Sciacquate nuovamente i calamari e, aiutandovi sempre con le mani, estraete le interiora, quindi dedicatevi alla pelle: prendete un coltellino, incidete la parte finale del mantello e prendete un lembo di pelle, così da tirarla letteralmente via. Infine, con il coltellino, rimuovete anche le pinne.

A questo punto tagliate il mantello ad anello di circa 1 cm. di spessore oppure, se preferite, a striscioline; prendete i tentacoli, rimuovete il dente centrale e mettete i pezzi di calamari a scolare in un colino, così che perdano l’acqua in eccesso. Passate alla panatura: prendete un vassoio e distribuitevi la farina, quindi disponetevi gli anellifrittura di calamari di calamaro, mescolando bene con le mani in maniera tale che la panatura aderisca bene su ogni lato. Passateli di nuovo in un colino così da eliminare la farina in eccesso e mettete quindi sul fuoco una pentola piuttosto capiente contenente l’olio per friggere. Quando l’olio raggiunge i 170°C friggete i calamari per 3 o 4 minuti, fino a quando risultano croccanti e perfettamente dorati.

Non vi resta che scolare i calamari fritti con l’aiuto di una schiumarola, per poi adagiarli su di un vassoio foderato con carta assorbente: in questo modo eliminerete l’olio in eccesso. Aggiustate di sale e servite la frittura di calamari molto calda!

Calamari fritti

VOTA LA RICETTA
[Voti totali: 3 Voto medio: 3.7]

1 Reply to "Frittura di calamari"

  • comment-avatar
    Amar 4 luglio 2015 (00:16)

    I like so eataly. Recipe. A food

Leave a reply

Your email address will not be published.