Filetto di maiale al Marsala

Il filetto di maiale al Marsala è una ricetta che prevede l’utilizzo di questo taglio di carne che, nonostante sia decisamente più economico rispetto a quelli di vitello o di manzo, risulta molto saporito e versatile, il che lo rende ottimo per numerosi secondi piatti. Il filetto di maiale al Marsala si prepara come un classico filetto di maiale ma il fatto che venga sfumato con il Marsala gli dona quel tocco in più ed un sapore particolare che lo rende squisito.

Una ricetta che combina elementi della tradizione e quel tocco di freschezza ed innovazione che non guasta, specie se arricchite il piatto con delle mele saltate o con una sorta mostarda alle pere facilissima da realizzare. Come contorni optate per delle classiche patate arrosto, dei fagiolini saltati o qualsiasi piatto a base di verdure vi piaccia, senza dimenticare delle fette di polenta abbrustolita.

INGREDIENTIFiletto di maiale al Marsala
1 filetto di maiale da circa 500 g.
1 bicchiere di Marsala
Mandorle sgusciate: 100 g.
Timo: q.b.
Olio extravergine di oliva: q.b.
Sale: q.b.

PREPARAZIONE FILETTO DI MAIALE AL MARSALA

In una padella capiente scaldate l’olio di oliva e fateci rosolare per circa 3-4 minuti il filetto di maiale, girandolo su ogni lato ed aggiustando di sale; quando il filetto prende un po’ di colore, sfumate con il Marsala e lasciate che quest’ultimo evapori del tutto. Nel mentre, tritate finemente le mandorle ed il timo ed iniziate a scaldare il forno.

Prelevate il filetto di maiale dalla padella e disponetelo invece su di una teglia foderata di carta da forno. Con l’aiuto di un cucchiaio, cospargete il maiale con il trito di mandorle e timo ed irrorate la carne con il sughetto di cottura ottenuto in precedenza, quindi infornate a 180°C per 15 minuti. Trascorso questo tempo sfornate il maiale e lasciatelo riposare per 4-5 minuti, quindi affettatelo e servitelo in tavola ben caldo con contorni vari.

No Replies to "Filetto di maiale al Marsala"

    Lascia un commento

    Aggiorna le mie impostazioni privacy