Crauti alla tirolese

I crauti alla tirolese sono un contorno molto saporito, un piatto tipico dell’Alto Adige da accompagnare ad altre specialità tipiche della regione, ad esempio canederli, wurstel e via dicendo. Questa ricetta è veramente molto semplice e relativamente veloce da fare, anche se per cuocere bene e risultare morbidi i crauti hanno bisogno di almeno 45 minuti.

A dare tanto sapore ai crauti alla tirolese contribuiscono innanzitutto la pancetta affumicata, da acquistare di qualità, e successivamente le bacche di ginepro. Senza dimenticare la cipolla, altro ingrediente fondamentale. Questo contorno va servito molto caldo ed è pertanto indicato soprattutto per l’autunno e l’inverno, quando sentiamo maggiormente la necessità di consumare pietanze calde. Provateli anche in abbinata a carne grigliata, magari costine o braciole di maiale.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE
Crauti precotti: 500 g.
Pancetta affumicata: 150 g.
1 cipolla
1 noce di burro
3 cucchiai di olio extravergine di oliva
4 bacche di ginepro
2 cucchiai di farina
1 dado di carne
Acqua: 700 ml.
Sale: q.b.

PREPARAZIONE CRAUTI ALLA TIROLESE

Prendete una pentola dai bordi alti, crauti-alla-tiroleseversateci i crauti, copriteli con l’acqua e unite anche la pancetta affumicata tagliata a cubetti, la bacche di ginepro e il dado di carne. Lasciate cuocere a fuoco basso per circa 45 minuti e, quando i crauti risultano teneri e cotti, spegnete la fiamma.

Sbucciate la cipolla e tagliatela a cubetti, quindi fatela dorare in una padella con burro e olio extravergine di oliva. unite anche la farina, rosolate nuovamente e aggiungete in padella i crauti. Mescolate bene e fate cuocere per altri 5 minuti, dopo di che i crauti alla tirolese sono pronti per essere serviti in tavola.

No Replies to "Crauti alla tirolese"

    Lascia un commento