Costolette di agnello alla scottadito

Piatto tipico della gastronomia laziale e solitamente servito in tavola nel periodo di Pasqua, le costolette di agnello alla scottadito sono una pietanza tanto semplice da realizzare quanto gustosa e golosa, specie se servite con degli ottimi contorni.

Le costolette di agnello alla costolette di agnello alla scottaditoscottadito sono anche note con il nome di abbacchio allo scottadito, a seconda delle aree in cui ci troviamo. Le costine o costolette di agnello vanno cotte per pochissimi minuti su di una griglia rovente, dopo essere state a marinare per un paio d’ore in una terrina con dell’olio, aglio ed odori.
Una ricetta molto semplice, quasi banale verrebbe da dire, ma come spesso accade, le ricette più semplici risultano essere le più golose ed invitanti. Il periodo ideale durante il quale gustare le costolette di agnello alla scottadito è quello che va da marzo a giugno, mesi nei quali la carne di agnello risulta particolarmente tenera e saporita.

INGREDIENTI
Costolette di agnello: 500 g.
5 cucchiai di olio extravergine di oliva
1 spicchio di aglio
Rosmarino: q.b.
Sale: q.b.
Pepe: q.b.

PREPARAZIONE COSTOLETTE DI AGNELLO ALLA SCOTTADITO

Dapprima prendete le costine di agnello e mettetele ad insaporire per 1 o 2 ore in una capiente terrina assieme all’olio extravergine di oliva, il sale, il pepe, lo spicchio di aglio finemente tritato ed il rosmarino che avrete in precedenza lavato per bene.

Mettete la terrina in frigorifero e, trascorso il tempo di marinatura, prendete le costolette ed adagiatele su di una griglia già molto calda, lasciandole cuocere per pochi minuti da ambo i lati. Come si intuisce facilmente dal nome, le costolette di agnello alla scottadito devono essere caldissime quando servite in tavola.

Costolette di agnello alla scottadito

No Replies to "Costolette di agnello alla scottadito"

    Leave a reply

    Your email address will not be published.