Carciofi stufati all’aglio

Se siete alla ricerca di un contorno semplice da preparare, genuino, economico e che si sposi bene con qualsiasi tipo di secondo piatto, i carciofi stufati all’aglio fanno certamente al caso vostro.

Il loro sapore è deciso, sia per il gusto stesso dei carciofi sia perché l’aglio conferisce loro quel tocco in più. Noi abbiamo deciso di utilizzarne 3 spicchi, proprio per far spiccare il sapore dell’aglio, ma eventualmente potete utilizzarne anche solo due (o quattro, se volete proprio esagerare).
Dipende anche, ovviamente, dalla grandezza degli spicchi, ma una cosa è certa: il connubio tra carciofi, prezzemolo, olio extravergine di oliva ed aglio è veramente irresistibile. Un ottimo motivo per provare questa ricetta, perfetta anche per chi segue un regime alimentare vegetariano.

INGREDIENTICarciofi stufati all'aglio
8 carciofi
1 limone
3 spicchi d’aglio
1 mazzetto di prezzemolo
Brodo vegetale: 250 ml.
4 cucchiai di olio extravergine d’oliva
Sale: q.b.
Pepe: q.b.

PREPARAZIONE CARCIOFI STUFATI ALL’AGLIO

La primissima cosa da fare è pulire bene i carciofi: privateli delle foglie più dure, quelle esterne, della barbetta e delle spine, quindi tagliateli a spicchi, avendo cura di tagliare il gambo a tocchetti. Mettete i carciofi in una terrina assieme a dell’acqua e del succo di limone, così che non diventino neri.

Prendete un tegame e fate rosolare gli spicchi d’aglio nell’olio di oliva: quando iniziano a dorare, aggiungete anche i carciofi dopo averli sgocciolati per bene. Trascorsi 5 minuti circa unite anche il brodo caldo, quindi regolate di sale e pepe e lasciate cuocere il tutto per 20 minuti circa. Quando i carciofi stufati all’aglio risultano pronti, disponeteli in un’insalatiera e cospargeteli con il prezzemolo fresco finemente tritato, quindi serviteli in tavola.

No Replies to "Carciofi stufati all'aglio"

    Lascia un commento

    Aggiorna le mie impostazioni privacy