Calamari fritti

Calamari fritti o frittura di calamari, chiamateli come volete perché il risultato rimane il medesimo: un piatto fantastico, che se cucinato a dovere non risulta nemmeno troppo pesante.

Perfetti se accompagnati da patatine fritte o magari da verdure grigliate, i calamari fritti sono irresistibili. L’importante affinché questo piatto faccia innamorare i vostri ospiti e/o commensali è che i calamari siano freschi, anzi freschissimi. Noi vi consigliamo quindi di recarvi nella vostra pescheria di fiducia, ma se proprio non riuscite a reperire il pesce fresco, potete ripiegare su quello surgelato.
In questo caso lasciatelo prima scongelare, poi sciacquatelo e asciugatelo. Per l’olio consigliamo quello di oliva, se la quantità di pesce è elevata, altrimenti quello di arachidi. Friggete poco per volta così da non abbassare troppo la temperatura dell’olio. Vedrete che il risultato sarà ottimo!

INGREDIENTI
4 calamari freschi
Farina: 250 g.
Olio di arachidi: q.b.
Sale: q.b.

PREPARAZIONE CALAMARI FRITTI

Iniziate prendendo i calamari freschi. Puliteli con estrema cura, togliendo la testa e staccandola dal sacco. Separate i tentacoli dalle interiora e dagli occhi, che eliminerete. Ai tentacoli va ora tolto il becco corneo, mentre la sacca va svuotata sia dell’inchiostro che dell’osso cartilagineo. Togliete la pelle e lavate minuziosamente i calamari, dopo di che lasciateli scolare per una decina di minuti in uno scolapasta; infine asciugatelo con carta assorbente. Collocate i calamari su di un tagliere e tagliateli ad anelli regolari con un coltello ben affilato.

Prendete frittura di calamari (1)ora una padella antiaderente dai bordi alti e versatevi l’olio di arachidi, portandolo a temperatura ma senza raggiungere il punto di fumo. Mentre l’olio si scalda prendete la farina e passatevi gli anelli ed i tentacoli dei calamari; per fare ciò potete anche prendere un sacchettino, versarvi la farina e poi i calamari, scuotendo per bene così da ottenere una panatura uniforme. Friggete il tutto in olio bollente, qualche pezzettino alla volta, per 4-5 minuti girando spesso i calamari. Dopo averli prelevati dalla padella fateli asciugare su carta da cucina. Impiattate e guarnite con fettine di limone, servendo molto caldi.

Calamari fritti

No Replies to "Calamari fritti"

    Leave a reply

    Your email address will not be published.