Calamarata

Sono tanti i primi piatti tipici della tradizione gastronomica partenopea e tra questi vi è senza ombra di dubbio la calamarata, la cui ricetta si basa su un originale formato di pasta che, per le sembianze, assomiglia a degli anelli di calamari.

La calamarata è calamaratacaratterizzata da un sugo semplice che combina i sapori tipici della cucina mediterranea, come l’aglio, il prezzemolo, i pomodorini ed il peperoncino. Senza dimenticare l’olio extravergine di oliva ed il pepe. Per evitare che i calamari utilizzati per questa ricetta diventino duri e gommosi, evitate di cuocerli a lungo, in maniera tale ad mantenerli belli morbidi. Non in tutte le zone d’Italia è facile trovare la pasta calamarata, per cui se doveste avere difficoltà potete sempre utilizzare le mezzemaniche o i paccheri. Il risultato sarà comunque più che soddisfacente, fidatevi!

INGREDIENTI
Pasta calamarata: 500 g.calamarata ricetta
Calamri: 600 g.
1 spicchio d’aglio
1 peperoncino fresco
2 cucchiai di prezzemolo tritato
Sale: q.b.
Pepe nero macinato: q.b.
Pomodorini ciliegia: 300 g.
Concentrato di pomodoro: 25 g.
Vino bianco: 50 ml.
Olio extravergine d’oliva: 20 ml.

PREPARAZIONE CALAMARATA

Per realizzare la calamarata iniziate pulendo i calamari, che vanno sciacquati sotto l’acqua corrente, privati della testa e dei tentacoli (che vanno tenuti da parte); a questo punto togliete anche la cartilagine interna e le interiora, infine eliminate la pelle. Ora tagliate i calamari ad anelli di un formato che sia simile a quello della pasta e tagliate anche i tentacoli e la testa, dopo averli mondati  e privati di pelle e occhi. Private il peperoncino dei semi e tritatelo finemente, quindi sbucciate l’aglio e tritate anch’esso molto finemente.

Lavate i pomodorini e tagliateli a spicchi, quindi prendete una padella piuttosto capiente e mettetevi l’olio e l’aglio; unite anche i calamari ed il peperoncino, lasciando che rosolino per alcuni minuti. Sfumate con il vino bianco, quindi unite il concentrato di pomodoro ed i pomodorini a spicchi. Salate, pepate e lasciate cuocere per circa 15 minuti a fuoco dolce. Una volta che il sugo risulta pronto, aggiungete anche il prezzemolo tritato, infine mescolate e spegnete il fuoco.

Lessate la pasta in abbondante acqua salata e scolatela a metà cottura conservando un po’ di acqua di cottura. Aggiungete un mestolo di acqua di cottura nella padella con il sughetto di calamari e riaccendete la fiamma, a fuoco dolce. Unite la pasta al sugo e mescolate bene: una volta insaporito il tutto e con la pasta cotta del tutto, servite in tavola la vostra calamarata!

Calamarata

VOTA LA RICETTA
[Voti totali: 3 Voto medio: 4.3]

No Replies to "Calamarata"

    Leave a reply

    Your email address will not be published.