Bucatini all’amatriciana

La ricetta dei bucatini all’amatriciana nasce ad Amatrice in provincia di Rieti, una cittadina del Lazio non lontana dal confine con l’Abruzzo. La ricetta originale, come recitano i cartelli comunali all’ingresso della città, prevede gli spaghetti e non i bucatini, anche se questi ultimi nel tempo hanno preso piede tanto da essere identificati proprio con l’amatriciana.

Gli abitanti di Amatrice usavano definirsi “matriciani”, senza la A, ma col tempo la famosa pasta inizialmente denominata “matriciana” è divenuta per tutti “amatriciana”. I bucatini all’amatriciana hanno anche fatto discutere, dopo che il famoso chef Carlo Cracco ha rivisitato a modo suo la ricetta, scatenando quasi una rivolta nel piccolo paese laziale, legatissimo alla ricetta originale che, secondo gli abitanti, non deve venire stravolta.

INGREDIENTIbucatini amatriciana 2
Bucatini: 320 g.
Guanciale: 80 g.
4 pomodori rossi
1 peperoncino
1/2 cipolla
Pecorino grattugiato: q.b.
Olio: q.b.
Sale: q.b.

PREPARAZIONE BUCATINI ALL’AMATRICIANA

 Prendete una padella e scaldatevi 3 cucchiai d’olio, bucatini amatricianatagliate la cipolla a fette molto sottili ed insaporitela fino a farla divenire trasparente, quindi aggiungete il guanciale a dadini ed il peperoncino sminuzzato. Fate dorare il guanciale e una volta dorato toglietelo dalla padella mettendolo a parte al caldo.

Nella padella aggiungete invece i pomodori spellati e privati dei semi, tagliati a filetti, che farete cuocere per circa 5 minuti.

Fate cuocere i bucatini in acqua salata a bollore; una volta al dente scolateli ed aggiungeteli in padella insieme al guanciale, amalgamando bene per meno di un minuto. Impiattate e spolverizzate i bucatini all’amatriciana con pecorino grattugiato.

No Replies to "Bucatini all'amatriciana"

    Leave a reply

    Your email address will not be published.