Aringhe alla calabrese

Le aringhe alla calabrese sono una ricetta super gustosa tipica della bella regione del sud Italia. Un piatto tradizionale che da decenni, se non da secoli, viene preparato dalle famiglie dei pescatori.

Questi erano soliti consumare tale prelibatezza nel corso del pomeriggio, come merenda. Oltre alle aringhe, la ricetta prevede l’utilizzo di un altro ingrediente tipico della cucina calabrese: il peperoncino piccante, che non può mai mancare sulla tavola delle famiglie calabresi.
Le aringhe vengono lasciate cuocere per un’ora o a volte anche qualcosina in più, sfaldandosi e diventando così perfette da spalmare sul pane. Nel corso degli anni, da golosa merenda, il piatto si è trasformato in sfizioso antipasto servito anche in molti ristoranti tipici.

INGREDIENTIAringhe alla calabrese
Aringhe fresche: 1 kg.
1 spicchio d’aglio
1 peperoncino rosso piccante
Olio extravergine di oliva: 150 ml.
4 fette di pane
Sale: q.b.

PREPARAZIONE ARINGHE ALLA CALABRESE

Rimuovete la testa e le spine dalle aringhe pulite, quindi ricavatene dei filetti che passerete sotto l’acqua corrente fresca e andrete poi ad asciugare bene magari con un panno pulito. In una padella mettete a scaldare l’olio di oliva e, quando questo è caldo, unite anche lo spicchio d’aglio spellato e schiacciato.

Aggiungete anche il peperoncino rosso piccante tritato, quindi adagiate in padella i filetti di aringa e aggiustate con giusto un pizzico di sale. Lasciate cuocere il tutto a fuoco molto lento per circa 60 minuti, quindi prendete il pane, spalmatevi le aringhe alla calabrese che si saranno sfaldate e servite in tavola.

No Replies to "Aringhe alla calabrese"

    Lascia un commento

    Aggiorna le mie impostazioni privacy