Arancini di riso

Una delle più famose prelibatezze della cucina siciliana sono gli arancini di riso, detti anche arancine, in pratica dei piccoli timballi perfetti per essere consumati sia come antipasto che come spuntino a metà mattina ma anche come primo o, perchè no, come piatto unico. Se vivete in Sicilia o se avete visitato questa splendida isola, saprete che gli arancini di riso si possono trovare ovunque ed in qualsiasi momento, nelle numerose friggitorie: sempre caldi e fragranti, possono variare di forma e dimensione a seconda delle città, ma restano comunque eccezionali ed irresistibili. Possono essere tondi, ovali, a pera ed anche il ripieno può essere di varia natura, tanto che è possibile trovare arancini al prosciutto, al formaggio, al ragù, agli spinaci, alla ricotta e chi più ne ha più ne metta!

INGREDIENTI PER 15 ARANCINIOLYMPUS DIGITAL CAMERA
Riso fino o a chicco tondo: 500 gr.
1 bustina di zafferano
2 uova
3 tuorli d’uovo
Pecorino grattugiato: 100 gr.
Burro: 55 gr.
1/2 cipolla
Vino rosso: 100 ml.
Piselli: 80 gr.
Concentrato di pomodoro: 50 gr.
Mozzarella a dadini: 100 gr.
Carne bovina tritata: 150 gr.arancini di riso 3
1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
Sale: q.b.
Pepe nero macinato: q.b.
Pangrattato: q.b.
Olio di semi di arachide: q.b.

PREPARAZIONE
Come prima cosa lessate il riso in un po’ d’acqua salata (1,2 lt. circa) in modo tale che a cottura ultimata l’acqua sia stata totalmente assorbita; così facendo l’amido rimarrà tutto nella pentola ed il vostro riso risulterà asciutto ed appiccicoso. Nel frattempo sciogliete lo zafferano nei 3 tuorli d’uovo sbattuti; unite ora al riso anche il pecorino grattugiato ed il burro e mescolate con decisione così da amalgamare bene. Fatto questo versate e livellate il riso su di un piatto ampio e lasciate che si raffreddi; fate quindi soffriggere in un tegame la cipolla tritata molto fine, assieme a 2 cucchiai d’olio ed al burro, poi unite anche la carne macinata e fatela rosolare a fuoco vivace. Infine aggiungete il vino a fatelo sfumare.

Unite il concentrato di pomodoro diluito in un bicchiere d’acqua, salate e pepate e lasciate cuocere per circa 20 minuti a fuoco moderato; intanto prendete un tegame e metteteci i piselli, che vanno cotti con un mestolo d’acqua ed un cucchiaio d’olio per 10 minuti circa. Fintanto che i piselli cuociono, tagliate la mozzarella a cubetti e metteteli da parte; una volta che i piselli sono cotti, spegnete il fuoco ed unite i piselli stessi al ragù, che si dovrebbe essere addensato. Quando il riso è freddo andate a schiacciare con il palmo della mano per formare uno strato sottile, al centro del quale dovete mettere un cucchiaio di ragù e piselli e 2-3 cubetti di mozzarella, per poi chiudere con un altro sottile strato di riso.

La forma degli arancini è indifferente, potete farli tondi o ovali. Proseguite fino ad esaurire gli ingredienti, quindi passate tutti gli arancini nell’uovo sbattuto, nel pangrattato ed infine friggeteli nell’olio bollente a 180°. Per friggere gli arancini utilizzate una pentola dai bordi alti in maniera tale che l’olio li sommerga del tutto; prelevateli quando saranno dorati e lasciate scolare su di un foglio di carta assorbente. Servite molto caldi!

4 Replies to "Arancini di riso"

  • comment-avatar
    Anonimo 7 aprile 2014 (15:26)

    nel riso non vanno uova………..

    • comment-avatar
      kung-food 7 aprile 2014 (20:16)

      in effetti credo di aver formulato male la frase… ma ho corretto. Grazie 🙂

      • comment-avatar
        Anonimo 7 aprile 2014 (21:21)

        se si aggiungono le uova o i rossi, è possibile farlo……come tante altre varianti ma non si parla piu’ di una ricetta classica ma di appunto una variante………

Leave a reply

Your email address will not be published.