Aragosta alla catalana

Nonostante il nome sembri suggerire una provenienza diversa, l’aragosta alla catalana è un prelibato piatto di origini sarde, tipica in particolar modo della zona di Alghero.

Nulla di strano se pensiamo che sotto il regno di Aragona, nel XIV secolo, questa favolosa cittadina era chiamata Barceloneta e che ancora oggi vi si parla una variante della lingua catalana. Con un gusto dolce e delicato ma quasi irresistibile, l’aragosta non avrebbe bisogno di alcun condimento dato che è ottima anche al naturale, ma questa ricetta isolana prevede comunque pochi ingredienti: pomodorini freschi, cipolla e limone. Molto utilizzata nella preparazione delle classiche ricette natalizie, l’aragosta non è certamente un piatto di tutti i giorni, soprattutto a causa del suo costo piuttosto elevatoaragosta alla catalana. Proprio per questo quando decidete di cucinarla, questa può essere una variante per esaltarne ulteriormente il sapore e gustarsela al meglio!

INGREDIENTI
2 aragoste
4 pomodori
1 cipolla
Olio extravergine d’oliva: q.b.
Sale: q.b.

PREPARAZIONE ARAGOSTA ALLA CATALANA

Come prima cosa prendete le aragoste, ancora vive, e lessatele nell’acqua bollente per circa 20 minuti. Tagliate in due la testa, aprite l’aragosta a libro e ricomponetela quindi nel piatto da portata. Fatto questo tagliate molto finemente sia i pomodori che la cipolla, andando a ricoprire con questo saporito trito l’aragosta.

Emulsionate quindi l’olio con limone, sale e pepe. Al momento di servire l’aragosta cospargete con questa salsina.

Per chi vuole una variante più ricercata di questo piatto, ecco un consiglio: una volta cotte le aragoste (un maschio ed una femmina), prelevate la salsina marrone dalla testa del maschio e le uova dalla femmina, schiacciateli ed aggiungeteli alla salsa di olio e limone.

Aragosta alla catalana

VOTA LA RICETTA
[Voti totali: 7 Voto medio: 5]

No Replies to "Aragosta alla catalana"

    Leave a reply

    Your email address will not be published.