Orrori da gustare

Condotto da Andrew Zimmern, il programma TV Orrori da gustare (Bizarre Foods il nome originale) va in onda sui canali Discovery Travel & Living e Dmax; il programma di viaggi e cucina, che ci porta nei più disparati paesi del mondo, si apre sempre con la fatidica frase: “E ricordate, se vi sembra buono, mangiatelo“. Presentato con stile documentaristico, Orrori da gustare ha come obiettivo quello di presentare i piatti più bizzarri ed a volte ripugnanti di un determinato paese del mondo; Zimmern è stato tra gli altri in Islanda, Taiwan, Ecuador, solo per citarne alcuni. La serie, nata come singolo documentario della durata di un’ora, ha avuto un tale successo che il numero di spettatori con il passare degli anni è aumentato a dismisura, tanta è la curiosità di vedere quali sfide Zimmern deve affrontare nelle nuove puntate.

I CIBI DISGUSTOSI DI ORRORI DA GUSTARE

Tra i cibi più strani assaggiati da Andrew nel corsoAndrew Zimmern delle puntate di Orrori da gustare possiamo citare l’intestino d’oca, il balut, le larve della palma da cocco, la nutria, lo hákarl (squalo putrefatto islandese), pipistrelli della frutta, sanguinacci, cuore di cobra e molte altre cose apparentemente disgustose. Vi sono alcune curiosità riguardanti Orrori da gustare ed il conduttore Zimmern: ad esempio ha chiuso la puntata in Ecuador dicendo che “ovunque siate ricordatevi che il cibo migliore è quello condiviso con gli amici”, mentre il primo cibo che non è riuscito a deglutire è il tofu puzzolente di Taiwan. Anche il durian (un frutto dall’odore nauseabondo) non gli piace affatto, ma ha giurato che proverà ad assaggiarlo in ogni parte del mondo in cui lo troverà; è questo lo spirito giusto, in fondo anche i piatti più orribili sono espressione della cultura dei popoli.

Orrori da gustare

VOTA LA RICETTA
[Voti totali: 1 Voto medio: 5]

No Replies to "Orrori da gustare"

    Leave a reply

    Your email address will not be published.