Anelli di cipolla fritti vegan

Gli anelli di cipolla fritti sono sicuramente un piatto gustoso ma non proprio leggero. Ci sono però diverse versioni che permettono di renderli meno pesanti ed una di queste è la ricetta degli anelli di cipolla fritti vegan.

Tuffati in una delicata pastella vegana molto semplice, in questa versione non sono presenti le uova ma solo acqua gassata (che gonfia la pastella e la frittura più leggera), sale, latte vegetale e farina. Gli anelli di cipolla fritti vegan sono una ricetta veloce e semplice che richiede poco tempo ed abilità.
Possono essere serviti sia come antipasto o come contorno per piatti vegan a base di seitan oppure ancora come alternativa alle comuni patatine fritte magari insieme ad un arrosto o ad un buon hamburger. Bastano quindi davvero pochi e semplici ingredienti per creare un piatto gustoso ma allo stesso tempo più leggero rispetto alla tradizionale ricetta.

INGREDIENTIAnelli di cipolla fritti vegan
Latte vegetale (latte di soia): 100 ml.
Acqua gassata: 200 ml.
Farina: 200 g.
4 cipolle rosse
Sale integrale: q.b.
Olio di semi: q.b.
Curcuma: q.b.

PREPARAZIONE ANELLI DI CIPOLLA FRITTI VEGAN

Sbucciate le cipolle e tagliatele a fette orizzontali. A parte preparate la pastella mettendo in una ciotola il latte, l’acqua, il sale e un po’ di curcuma; aggiungete poi la farina, un po’ alla volta, e mescolate bene.

Prendete le fette di cipolla e immergetele una alla volta dentro alla pastella. Prendete una padella antiaderente, capiente e scaldate l’olio per la frittura. Una volta caldo, friggete le fette di cipolla, scolatele e mettetele in un piatto con carta assorbente. Asciugate bene e servite gli anelli di cipolla fritti vegan ben caldi.

1. Anelli di cipolla fritti vegan

No Replies to "Anelli di cipolla fritti vegan"

    Leave a reply

    Your email address will not be published.