La differenza tra pancetta e bacon

I termini pancetta e bacon, quando si parla di cucina, vengono spesso utilizzati in maniera impropria, quasi fossero dei sinonimi. In realtà non è assolutamente così: l’italianissima pancetta ed il britannico bacon sono due prodotti simili, questo è vero, ma non identici, per cui occorre chiarire qual’è la differenza tra pancetta e bacon.

La pancetta si ottiene rifilando la pancia del suino, che viene poi salata, speziata e messa a riposo dai 50 ai 120 giorni circa, a seconda delle dimensioni e della tipologia (sì, perché può essere steccata, arrotolata o stesa). Il processo di produzione del bacon è invece diverso; per prima cosa, non sempre si utilizza la pancia del suino. Ce lo dice il nome stesso, che deriva dall’antico termine “bacoun”, ovvero il posteriore del maiale. Per il bacon si possono infatti utilizzare altri tagli, ad esempio i fianchi, la schiena, i lombi e la gola. 
In secondo luogo, la carne utilizzata per preparare il bacon va necessariamente lasciata in salamoia e quindi essiccata (anche per alcuni mesi) e cotta in forno, o in alternativa affumicata o cotta al vapore. Differenze piuttosto considerevoli, che fanno sì che la pancetta sia più apprezzata in Italia (è d’obbligo ricordare la pancetta piacentina e quella calabrese), mentre il bacon, oltre al Regno Unito, è assai popolare anche negli USA, in Cina ed in Corea. Sono entrambi molto buoni… ma voi quale preferite?

La differenza tra pancetta e bacon

No Replies to "La differenza tra pancetta e bacon"

    Leave a reply

    Your email address will not be published.