Come ridurre le calorie senza rinunciare al gusto? Provate la carne alla griglia

Sicuramente ne avrete sentito parlare, che sia per un invito ricevuto a casa di amici o semplicemente perché è oramai diventato alla moda organizzare un barbecue, questo modo conviviale di cucinare fa sempre più parte della nostra quotidianità, soprattutto nelle giornate estive, quando risulta decisamente piacevole cucinare all’aperto. Se volete organizzarvi per tempo per la prossima estate e siete interessati ad acquistare un barbecue, potete raccogliere interessanti informazioni sul sito LiveOakBbq.

Oltre alla piacevolezza di organizzare una grigliata in famiglia o con gli amici più cari, un aspetto ancor di più interessante è che con la cottura alla griglia si riducono di molto le calorie dei vostri piatti a base di carne, lo stesso vale anche per il pesce, ma lo tratteremo in un altro articolo. Proprio perché la carne utilizza il proprio grasso per cuocersi, non sarà difficile rinunciare all’ulteriore apporto calorico di grassi vegetali come l’olio di oliva o di semi o, in alcuni casi anche di grassi animali come avviene per le pietanze a base di burro, scelta a volte obbligata quando siamo costretti ad utilizzare una comune padella o pentola.

Come avrete già intuito, in questo articolo ci concentreremo sulla cottura della carne alla griglia. Utilizzando il barbecue avrete la possibilità di cuocere la carne al punto che più vi piace, la regola di base è che i tempi di cottura sono strettamente legati alla grandezza ed al taglio della carne che andrete a cuocere, più il pezzo da grigliare è grande, più tempo dovrà rimanere sulla griglia. I pezzi più piccoli, invece, possono anche essere rosolati velocemente e così conservare quel delizioso sugo naturale, della cottura al sangue. Ricordate che, nel caso abbiate degli ospiti, di chiedere come preferiscano la cottura, ciò potrà evitare di avere delle brutte sorprese nel caso in cui la cottura al sangue non sia gradita.

Quando vi preparate per una grigliata, l’ideale è procurarvi carne fresca. In realtà se utilizzate quella congelata potrete rischiare che, se non perfettamente scongelata e quindi completamente prosciugata dai residui di acqua del congelamento, non riesca a rosolarsi a dovere, perdendo sapore e consistenza.

Un ulteriore consiglio per il successo della vostra carne alla griglia, è la preparazione della carne. Se parliamo di carne rossa, l’ideale è marinarla con del vino rosso e del rosmarino, è stato dimostrato che questa miscela riduca le sostanze nocive che inevitabilmente si producono con il processo di combustione. Se invece volete grigliare del pollo, meglio prepararlo con una spennellata del composto preparato con olio extravergine di oliva assieme, sale e pepe, rosmarino a piacere.

Se volete ridurre al massimo le calorie della carne alla griglia…
Quando comprate la carne, assicuratevi che sia della più magra, quindi meglio le carni bianche come il pollo, il tacchino, ma anche una bistecca di manzo o di maiale purché priva di grasso in eccesso.

Per dare colore e sapore alla vostra grigliata, aggiungete le verdure che più vi piacciono e mangiatene in quantità, non danneggeranno la vostra dieta. Attenzione invece a tutti gli snack e crostini che si è soliti preparare nell’attesa della cottura della carne. Quindi cercate di rinunciare soprattutto a patatine e pane, ma anche all’uso di salse barbecue varie, che sono una bomba di calorie pur essendo effettivamente molto succulente. Cercate di preferire le erbe aromatiche per dare un pizzico di sapore in più alle vostre pietanze.

Via libera alle grigliate dunque, poiché se preparato con attenzione il barbecue è un modo di cucinare più che salutare e non dovrete rinunciare al gusto e ad un piatto estremamente goloso!

Idee per il barbecue

No Replies to "Come ridurre le calorie senza rinunciare al gusto? Provate la carne alla griglia"

    Lascia un commento

    Aggiorna le mie impostazioni privacy