Come pulire gamberi e gamberetti

Gamberi e gamberetti sono tra i crostacei più popolari ed apprezzati in cucina. Versatili e in grado di abbinarsi alla perfezione a tanti ingredienti, li si può acquistare già puliti e sgusciati oppure freschi, così da pulirli poi a casa.

In questo la caso la loro freschezza, Come pulire gamberi e gamberettispecie se vi rivolgete al vostro pescivendolo di fiducia, è garantita. Se pertanto decidete di acquistarli freschi, vediamo assieme come pulire gamberi e gamberetti e come far sì che si mantengano freschi e perfetti per insaporire i nostri piatti.
Alcuni decidono di pulire e sgusciare i crostacei prima di cuocerli, altri eseguono questa operazione a fine cottura. Altri ancora li cuociono con il guscio, per mantenere il massimo del sapore, sgusciandoli solo alla fine ed eliminando all’inizio solo la testa e l’intestino sul dorso. Vediamo quindi come procedere.

La prima cosa da fare è lavare i gamberi (d’ora in poi nomineremo solo i gamberi, ma la cosa vale anche per gamberetti e gamberoni) sotto l’acqua corrente fredda. Fatto questo andate a staccare la testa e le zampe, così da facilitare anche la rimozione del carapace che dovrebbe staccarsi senza molte difficoltà utilizzando solo le dita. Altrimenti utilizzate un coltello affilato, inserendolo sotto il guscio e facendolo ruotare attorno alla polpa: il corpo del crostaceo si staccherà molto facilmente dal guscio. 
Potete ora procedere con la seconda, semplice operazione: l’eliminazione dell’intestino. Basta incidere il dorso con un coltellino, nel senso della lunghezza. Con la punta del coltello fate fuoriuscire solamente il filamento nero, rimuovendo infine eventuali piccoli residui e sciacquando nuovamente il crostaceo. Procedete così con tutti i crostacei ed il gioco è fatto, i vostri gamberi sono pronti per essere cotti.

La procedura di pulizia dei gamberi è terminata, ma non gettate i gusci e le teste dei crostacei rimossi in precedenza: conservateli in frigorifero o comunque al fresco per il fumetto che andrete a preparare in seguito. Queste parti dei crostacei, apparentemente da scartare, saranno la gustosa base per un ottimo brodo di pesce che vi servirà per risotti, zuppe e primi piatti che ne prevedono l’utilizzo.

Come pulire gamberi e gamberetti

No Replies to "Come pulire gamberi e gamberetti"

    Leave a reply

    Your email address will not be published.