Come conservare il basilico

Che il basilico, questa straordinaria pianta dal nome greco e dal profumo delizioso, sia uno degli alimenti protagonisti dell’estate, è fuori discussione. Ma il quesito è: come conservare il basilico quando non è in stagione, ovvero in autunno e inverno soprattutto?

Grazie ad un paio di accorgimenti davvero molto semplici, il basilico può essere conservato agevolmente tutto l’anno, andando ad arricchire i nostri piatti in qualsiasi momento ne abbiamo più bisogno. Che si tratti di una panzanella toscana, di un pesto alla genovese o di una caprese in pieno stile campano, il basilico dona quel profumo e quel gusto caratteristici che ne fanno una delle piante più amate ed utilizzate nei mesi caldi dell’anno.
Inoltre, il basilico è noto per le sue proprietà officinali, il che lo ha reso popolarissimo sin dai tempi antichi. Tipico dei climi temperati, il basilico è un must che non può mancare nelle vostre cucine. Vediamo dunque come conservarlo in maniera appropriata.

1. Conserva il basilico nell'acqua, lontano dalla luce diretta. Se non vuoi congelarlo, puoi lasciare semplicemente le radici in un barattolo pieno d'acqua e si manterrà fresco per un paio di settimane

1 Reply to "Come conservare il basilico"

  • comment-avatar
    giuseppina 3 agosto 2015 (12:11)

    Io

Leave a reply

Your email address will not be published.