7 modi per riconoscere una buona pizza

Negli ultimi anni le pizzerie ed i locali in cui possiamo mangiare la pizza hanno elevato la qualità delle loro proposte, offrendo un prodotto sempre più buono, originale, controllato e creativo. Esistono sempre più varietà di pizza, da quella classica napoletana a quella al kamut, passando per farine di vario tipo ed ingredienti tutt’altro che standard: troviamo spesso abbinamenti azzardati come ananas e prosciutto, astice, anelli di cipolla ed uova all’occhio di bue. Al di là degli ingredienti, a noi interessa analizzare la qualità di una pizza e capire come distinguere un ottimo prodotto da uno mediocre. Vi proponiamo perciò 7 modi per riconoscere una buona pizza, 7 consigli che vi aiuteranno a capire se la pizza che avete davanti (o quella che vedete nei tavoli vicini) merita di essere assaggiata o addirittura divorata. Non fatevi quindi ingannare da locali alla moda, presentazioni ad effetto e camerieri accomodanti, l’importante è andare al sodo e capire di che pasta (è il caso di dirlo) è fatta la pizza!

7. Gli abbinamenti dei condimenti

4 Replies to "7 modi per riconoscere una buona pizza"

  • comment-avatar
    Anonimo 27 aprile 2016 (18:42)

    Ammazza che articolo inutile, compliments, good collegament!

    • comment-avatar
      guido 27 aprile 2016 (18:43)

      Inutile ma ci porta visite. Parecchie a dire il vero 🙂

  • comment-avatar
    Anonimo 5 luglio 2016 (17:13)

    Caspita l’articolo più inutile del web ! Che sito ridicolo !

    • comment-avatar
      guido 5 luglio 2016 (17:14)

      Creane uno tu e fai di meglio 😉

Leave a reply

Your email address will not be published.