5 errori da evitare nel preparare il passato di verdura

Il passato di verdura è una ricetta all’apparenza molto semplice, un piatto assai genuino e piuttosto leggero, perfetto come comfort food da gustare a cena nei mesi più freddi dell’anno.

La caratteristica del passato di verdure è che, dopo che queste ultime sono state cotte, vanno passate nel minipimer e frullate tra loro, così da ottenere una sorta di purea tanto golosa quanto nutriente e saporita. Solitamente il passato di verdure, poco amato dai più piccoli, è uno dei modi più facili per far sì che i bimbi assumano questi alimenti e ne traggano ovvi benefici.
Ci sono però 5 errori da evitare nel preparare il passato di verdura, che per quanto semplice possa sembrare, va realizzato seguendo certi precisi passaggi. Non basta, come potrebbe pensare, buttare in pentola tutte le verdure che troviamo in dispensa o dal fruttivendolo e cuocerle fino a che sono morbide: un buon passato ha bisogno di essere insaporito, di combinare ingredienti tra loro complementari e di essere magari leggermente personalizzato. Vediamo come fare.

5. Non accompagnarlo con crostini o pane abbrustolito.

No Replies to "5 errori da evitare nel preparare il passato di verdura"

    Leave a reply

    Your email address will not be published.