5 cose da sapere sul prosciutto di Parma

E’ uno dei prodotti più rappresentativi del Made in Italy: il prosciutto di Parma è tra i salumi più apprezzati e conosciuti in Italia e all’estero. Buono, sano e genuino, il prosciutto di Parma è un prodotto DOP (Denominazione di Origine Protetta) la cui intera lavorazione avviene in una zona tipica, un’area estremamente limitata dove hanno luogo tutte le condizioni climatiche ideali per l’asciugatura, ossia la stagionatura naturale che gli conferisce la tipica dolcezza.

Molto diffuso sulle tavole italiane, questo prosciutto era famoso già ai primi dell’Ottocento, quando erano celebri e molto ambiti dai gourmet parigini i prosciutti importati dal langhiranese Loderingo Bonanni. Per apprezzarlo, il prosciutto di Parma va mangiato da solo o accompagnato da burro e pane tostato o con melone, fichi profumati, frutti esotici, abbinato sia a vini bianchi che rossi. Nonostante lo abbiate gustato tantissime volte, siete sicuri di sapere proprio tutto di questo prodotto? Ecco 5 cose da sapere sul prosciutto di Parma.

5. Il prosciutto di Parma va sempre tagliato con l’affettatrice e ogni fetta deve avere lo spessore di un foglio di carta per valorizzare dolcezza e unicità di gusto.

No Replies to "5 cose da sapere sul prosciutto di Parma"

    Leave a reply

    Your email address will not be published.