5 consigli per coltivare e mantenere le fragole

Le fragole sono sicuramente uno dei frutti di stagione più gustosi e versatili. Ideali per creare ottimi frullati, gelati freschi o come ingrediente per svariati dolci, le fragole possono essere coltivate anche a casa senza problemi.

Il suo nome scientifico è Fragraria e deriva dal vocabolo latino fragrans (fragrante), proprio in virtù dell’aroma intenso sprigionato dai suoi frutti, soprattutto quelli che crescono spontanei nei boschi. Svariate sono le proprietà di questa pianta: innanzitutto ha un altissimo potere antiossidante ma è anche ricchissima di calcio, ferro e magnesio ed è consigliata a chi soffre di reumatismi e malattie da raffreddamento.
In vasi con fori che permettano al terreno di drenare gli eccessi di acqua o anche su vasi appesi, la pianta in sé non è difficile da coltivare ma presuppone alcuni importanti accorgimenti. Ecco quindi 5 consigli per coltivare e mantenere le fragole anche in casa.

5. Le fragole devono essere annaffiate regolarmente: il terreno deve essere sempre umido. Il momento migliore per annaffiare le fragole è il mattino presto, mai dall'alto, sulle foglie o sui frutti, ma sempre alla base della piantina in modo delicato

No Replies to "5 consigli per coltivare e mantenere le fragole"

    Leave a reply

    Your email address will not be published.