Pesche di Prato

Nonostante il nome faccia pensare ad una ricetta con della frutta fresca, in realtà le pesche di Prato sono un dolce dove la frutta non è presente, anche se la loro presentazione le ricorda molto. Golosi dolcetti della tradizione toscana, le pesche di Prato sono formate da due piccoli panini di pasta brioche, bagnati nell’Alchermes e tenuti insieme da della crema pasticciera. 

Una ricetta facile da preparare che non richiede grandi abilità, ma sicuramente un po’ di tempo in quanto prevede due preparazioni: quella della pasta brioche e quella della crema pasticciera. Essendo bagnate con l’Alchermes, liquore usato per dolci e preparazioni di vario genere, non sono molto consigliate per i bambini (per loro si può provare a bagnare i due panini di pasta brioche con uno sciroppo di acqua e zucchero, mettendo in infusione qualche scorza di arancia o limone) ma come dolcetti dopo una cena tra amici o come pasticcino accompagnato da una tazza di caffè o di the sono ottimi.Pesche di Prato

INGREDIENTI PER LA PASTA BRIOCHE
Zucchero: 160 g.
Burro: 170 g.
Farina: 500 g.
Miele: 30 g.
Lievito di birra: 20 g.
Sale: 3 g.
5 uova
1 buccia di limone
1 bustina di vanillina

PER LA CREMA PASTICCERA
Panna: 200 ml.
Latte: 300 ml.
Zucchero: 150 g.
Farina: 25 g.
6 tuorli d’uovo
1 baccello di vaniglia
1 scorza di limone

PER LO SCIROPPO
Alchermes: 3 bicchieri.
Acqua: 3 bicchieri
Zucchero: q.b.

PREPARAZIONE PESCHE DI PRATO

Iniziate con la pasta brioche. Mettete tutti gli ingredienti per la pasta brioche insieme in una ciotola con bordi alti e una volta ben amalgamati, lavorate il composto fino a donargli una consistenza molto elastica. Rimettetelo in una ciotola e lasciatelo riposare per circa 2 ore (dovrà triplicare la sua dimensione). Una volta lievitato prendete 100 gr. di pasta alla volta e dividetela in 8 parti uguali formando delle palline con le mani. Usate tutta la pasta e una volta fatto disponetele in una teglia foderata con carta forno, schiacciatele leggermente. Fatele lievitare altre due ore infornate a 200°C  per circa 15-20 minuti, fino a che non avranno un color miele.

Nel frattempo mentre si cuociono, preparate la crema pasticciera. Mettete a riscaldare il latte, la panna, il limone, la vaniglia e 70 g. di zucchero. In un’altra pentola mescolate la farina, l’amido e gli altri 70 gr. di zucchero. Unite alla farina un mestolo di latte e mescolate bene con la frusta. Aggiungete poi le uova, rimescolate  e aggiungete il latte e la panna caldi.  Mettete tutto nel fuoco a fuoco lento e mescolate fino a quando la crema non sarà pronta. Una volta fatta mettetela a bagnomaria in acqua e ghiaccio in modo che si raffreddi prima. Preparate poi lo sciroppo e in una pentola fate sciogliere lo zucchero con acqua e l’alchermes in parti uguali.

Ora è arrivato il momento di comporre le pesche di Prato. Prendete due panini di pasta brioche, nella parte piatta fate un piccolo foro, inzuppateli nello sciroppo all’Alchermes e riempite i fori con la crema; uniteli e passateli nello zucchero semolato. Fate lo stesso passaggio per le altre pesche e per simulare il picciolo potete mettere sulla crema un pezzetto di arancia candita. Servite le pesche di Prato tutte insieme in un piatto grande ed il gioco è fatto!

No Replies to "Pesche di Prato"

    Lascia un commento

    Aggiorna le mie impostazioni privacy