Cotognata

La cotognata è una marmellata a base di mele cotogne, frutto a metà tra la mela e la pera. La mela cotogna ha un sapore non troppo dolce ma un profumo invece molto intenso: proprio per questo, solitamente, questo frutto è utilizzato per preparare gelatine, conserve e marmellate come la cotognata.

La mela cotogna è caratterizzata da un alto contenuto di tannini e pectine, addensanti naturali che rendono questo frutto particolarmente adatto per la preparazione di dolci di ogni sorta. In alcune zone la cotognata è anche utilizzata per accompagnare secondi piatti a base di carne, principalmente bolliti, in maniera tale da esaltare il contrasto tra il sapore e la consistenza della carne ed il gusto dolce della marmellata. Vediamo assieme come preparare la cotognata e di che tempi di preparazione necessita.

INGREDIENTIcotognata
Mele cotogne: 2 kg.
Zucchero: 700 g. per ogni kg. di mele
2 limoni
Stampini vari

PREPARAZIONE COTOGNATA

Come prima cosa dovete pulire per bene le mele, togliendo eventuali parti rovinate; fatto questo, tagliate in pezzi non troppo piccoli di dimensioni possibilmente uniformi e fatele bollire in una pentola capiente assieme ai due limoni tagliati a metà. I limoni servono a non far annerire la polpa e, se volete un consiglio, meglio utilizzarne anche 3 o 4. Fate cuocere le mele per circa 60 minuti e, terminata la cottura delle mele, scolatele e sbucciatele, dopo di che iniziate a schiacciarle prima di metterle nel passaverdura così da renderle ancora più cremose. Versate la purea di mele in una pentola, meglio se antiaderente, ed aggiungete 700 grammi di zucchero per ogni chilo di mele utilizzato.

Portate il tutto ad ebollizione e lasciate cuocere per altri 60 minuti, mescolando per bene con un cucchiaio di legno fino a quando la cotognata risulta bella densa. La cotognata risulterà buona solamente quando, prelevandone un po’ con il cucchiaio di legno, il composto non cadrà nella pentola. Una volta pronta, lasciate che la marmellata raffreddi per alcuni minuti, quindi inumidite gli stampini da voi scelti e versate la cotognata ancora calda negli stessi. Lo spessore della cotognata in ogni stampino deve essere di circa 2 centimetri. Lasciate che la marmellata si raffreddi e riposi per almeno una settimana, ovviamente coperta e protetta dagli elementi esterni. Passata la settimana, la cotognata è pronta per essere tagliata, magari a cubetti, o lasciata della forma dello stampo.

No Replies to "Cotognata"

    Leave a reply

    Your email address will not be published.