Brigadeiro

Semplice dolcetto al cioccolato tipico del Brasile, il brigadeiro venne ideato intorno all’anno 1940 e denominato così in onore del “Brigadeiro” Eduardo Gomes, celebre uomo politico e militare brasiliano. La forma di questo delizioso dolce sudamericano ricorda moltissimo quella dei truffles, i piccoli tartufi al cioccolato di origine belga ma adorati in tutto il mondo da grandi e piccini. In Brasile questo dolce è così popolare che è divenuto quasi una mania e lo si può trovare davvero ovunque.

Fatto con latte condensato, burro e polvere di cioccolato, il brigadeiro può essere servito in due modi: quello tradizionale consiste nell’appallottolare l’impasto e coprire il tutto con del cioccolato mentre il secondo consiste invece nel lasciare l’impasto leggermente più fluido e di mangiarlo con un cucchiaio. Solitamente lo si accompagna con una bibita a base di guaranà, la Guaranà Antartica.

INGREDIENTI PER 40 DOLCETTIbrigadeiro
1 barattolo di latte condensato
3 cucchiai di cacao in polvere
1 grossa noce di burro
Cioccolato grattugiato: q.b.

PREPARAZIONE BRIGADEIRO

Per realizzare il brigadeiro dovete per prima cosa scaldare a fuoco lento il latte condensato, il cacao in polvere ed il burro, mescolando spesso, quasi di continuo. Lasciate cuocere questi ingredienti fino a quando l’impasto non risulta sufficientemente denso (lo si può capire perché si inizierà ad intravedere il fondo della pentola mentre mescolate).

A questo punto prendete l’impasto ottenuto e versatelo in una teglia precedentemente imburrata: lasciate raffreddare il tutto a temperatura ambiente e, con le mani imburrate a dovere, andate a formare delle palline non troppo grandi, più o meno della dimensione di un boccone. Infine, fate rotolare le palline nel cioccolato grattugiato e servite in tavola questa autentica golosità!

4 Replies to "Brigadeiro"

  • comment-avatar
    Erica Di Paolo 26 settembre 2014 (08:18)

    Evabbè, questa è gola pura ^_^ Meravigliosa!!

    • comment-avatar
      guido 26 settembre 2014 (08:55)

      Altro che ciliegie, uno tira l’altro O_o

      🙂

  • comment-avatar
    Silvia 26 settembre 2014 (14:21)

    Troppo goduriosi, non si può dire di no!

    • comment-avatar
      guido 26 settembre 2014 (14:47)

      Mi sa che più che indicare le dosi per 40 dolcetti, nell’articolo dovevo indicarle per 80…. finiscono troppo presto ehehehe 🙂

Leave a reply

Your email address will not be published.